A Caposele l’albero di Natale più alto e solidale d’Europa

0
180

A Caposele l’albero di Natale più alto e solidale d’Europa, grazie all’ottava edizione della manifestazione “Un albero per tutti”. Un evento, secondo gli organizzatori, che si differenzia dagli altri per la beneficenza, la solidarietà e l’amore per l’ambiente.

Giunta alla sua ottava edizione, riesce a coinvolgere grandi e piccini tramite un unico messaggio: Solidarietà. Cosa rappresenta l’ albero più alto d’Europa? Questo bellissimo abete greco situato nella piazza del paese è alto ben 33 metri ed è ricco di significato: di speranza, volontà di chi lotta contro il tumore, il ricordo per chi purtroppo non è riuscito a sconfiggere la terribile malattia. Dal 30 novembre, con la cerimonia di accensione prevista alle 20.00, si potrà ammirare l’Albero, ma non solo. Infatti dalle ore 16.00 prenderà vita il Mercatino di Natale fino al 1 dicembre. Oltre 100 stand: artigianato, enogastronomia, prodotti locali, prodotti tipici della zona come le “Matasse”, il “Muffletto”, l’olio novello, le castagne il tartufo, gli insaccati, i formaggi, le nocciole con cui si realizzano i famosi “Amaretti” ed ancora tanto altro.

Mentre si assapora un caldo piatto di “Matasse e ciciri”, si potrà ascoltare della buona musica popolare e partecipare a balli folcloristici, ritrovarsi protagonisti di spumeggianti balli itineranti o del flash Mob realizzato per tenere alta l’attenzione sulla prevenzione oncologica. Ma a Caposele di itinerante non c’è solo la musica ed i balli: si potrà giocare alla ormai famosa Tombola, animata quest’anno dalla compagnia Teatrale “La Forgia” con la possibilità di vincere ricchi premi. Si avrà l’opportunità di godere costantemente il collegamento WI Fi free, per tutto il corso del paese.

Il Natale è l’occasione per eccellenza per ritrovarsi in famiglia e divertirsi in attesa della Festa. I bambini sono i veri protagonisti e la cosa fondamentale resta renderli protagonisti della magia e dello spirito natalizio.
Il programma prevede tante sorprese ”Nell’Angolo di Babbo Natale”. Verrà posizionato all’ingresso della festa, la slitta e le renne che hanno trasportato Babbo natale ed i suoi doni. Un bellissimo arco gonfiabile di benvenuto. Oltrepassato l’arco entreremo nel magico mondo del Natale. Un Elfo accoglierà tutti i bambini, nell’ufficio postale aiuterà a scrivere e decorare insieme a loro la letterina che verrà consegnata direttamente a Babbo Natale, in attesa, accanto al caminetto acceso, di ascoltare i loro desideri. Sarà disponibile per tante foto insieme. Allestimento coreografico natalizio con i gonfiabili al coperto, l’angolo giochi e laboratorio dove creare piccoli oggetti natalizi e, tante altre sorprese che non vogliamo ancora svelare! L’Angolo di Babbo Natale resterà aperto anche per i week end successivi e fino al 6 gennaio.

La manifestazione, interamente autofinanziata, mira a due obiettivi: la lotta contro il tumore. Infatti tramite l’ iniziativa, tutto il ricavato delle attività sotto l’Albero verrà devoluto in beneficenza per la ricerca e la prevenzione de cancro. E cercare di trasformarne gli eventi in occasioni di sviluppo turistico anche in periodi dell’anno in cui tendenzialmente vi sono minori flussi turistici. Piccoli passi che in 8 anni hanno portato sicuramente dei bei risultati. Per la ricerca si sono sovvenzionati istituti di ricerca oncologica e borse di studio, concorso all’acquisto di parrucche per donne sottoposte a chemioterapia. Per il turismo, lasciamo parlare il numero elevato di prenotazioni presso le strutture ricettive di Materdomini (quasi tutto prenotato, fino a qualche giorno fa).