60 migranti in arrivo in Irpinia, “SiPuò” incalza Palazzo di Città sull’accoglienza

60 migranti in arrivo in Irpinia, “SiPuò” incalza Palazzo di Città sull’accoglienza

30 Giugno 2017

L’Italia minaccia di chiudere i porti agli sbarchi di migranti e l’Irpinia si appresta ad aprire nuovamente le proprie porte, in particolare quelle del Convento delle Stimmatine di via Francesco Tedesco. Saranno una sessantina i nuovi profughi che sbarcheranno tra Avellino e provincia, di questi circa una ventina sono destinati al complesso religioso di via Tedesco, numero che si aggiunge ai 42 già presenti da alcuni giorni.

Ad ora sono oltre duemila i richiedenti asilo disseminati tra i 66 centri d’accoglienza su 32 comuni in tutto e i 10 Sprar presenti in 8 comuni, tutti ai limiti della capienza. La vicenda immigranti torna dunque a surriscaldare l’ambiente, anche a Palazzo di Città, il gruppo d’opposizione “SiPuò” ha richiesto infatti la convocazione di un Consiglio Comunale in merito “all’allocazione dei 42 migranti presso il Convento delle Stimmatine”. La questione verrà trattata al primo punto della prossima Assise, ovvero venerdì 7 luglio alle ore 17:30.