FOTO / Rotondi paese sostenibile. “Ritorneremo ad essere la perla della Valle Caudina”

0
457

Rotondi paese sostenibile. “Ritorneremo ad essere la perla della Valle Caudina”. Il “giovane” sindaco – l’amministrazione è uscita vincente dalle elezioni del 3 e 4 ottobre scorsi – Giuseppe Ilario non ha dubbi ed accetta la sfida del miglioramento della qualità della vita nel suo comune, che è uno degli obiettivi dell’associazione “Paese più Sostenibile d’Italia” di cui, da ieri mattina, Rotondi fa parte.

Rotondi si è dimostrato anche un paese molto accogliente ed ha fatto trascorre agli ospiti dell’associazione – il presidente nazionale Pino Vitale, il direttore Angelo Vecchione, il presidente del Comitato Scientifico Annarita De Feo – una domenica mattina molto interessante. Presso la sala municipale, infatti, non era presente solo il sindaco. C’erano anche il vicesindaco Pasquale Gallo, Bartolomeo Esposito, assessore all’Urbanistica, Valentina Melisi (Politiche Sociali), Gennaro Mainolfi (Sport, cultura e spettacoli), Monica Mainolfi, delegata al commercio e Rino Iglio, presidente del consiglio comunale. Assenti solo fisicamente i consiglieri comunali Sergio Finelli e Nello Ilario.

Vitale&Co hanno consegnato al Comune la bandiera dell’associazione e, soprattutto, le insegne, la segnalatica necessaria. “Siamo molto soddisfatti – commenta il presidente Vitale – Continua l’attività della nostra rete con l’adesione del Comune di Rotondi in Valle Caudina. E’ una grande opportunità per un territorio delle aree interne dell’Irpinia che, in linea con gli obiettivi sostenibili dell’Agenda 2030, vuole rafforzare un percorso di sviluppo sostenibile, valorizzando sia l’ecosistema esistente sia le progettualità in corso”.

Ed ancora: “È una chance per i comuni far parte di un sistema di promozione non solo legato al tema della cultura e della valorizzazione del patrimonio, ma anche di promozione del paesaggio. Il nostro compito è quello di indirizzare le scelte di sviluppo della comunità che guardano alle ricchezze ambientali e paesaggistiche”.

Visibilmente soddisfatto il sindaco di Rotondi, ex direttore del Conservatorio di musica di Benevento. “Ritorneremo ad essere il faro della Valle Caudina. La nostra amministrazione sarà in linea con il Pnrr che ci impone di essere un paese sostenibile ed ecologico. Non dobbiamo dimenticarci delle nostre radici – prosegue Ilario – la nostra economia per anni si è basata sull’agricoltura e sulla montagna, quindi siamo perfettamente consci che, per ripartire, occorre puntare sulla sostenibilità”.

Il sindaco Ilario ha in mente obiettivi precisi e concreti: “Siamo pronti alla creazione delle comunità energetiche e dobbiamo intervenire sul parco luci per renderlo ecologico e più sostenibile anche per le casse del Comune. Ovviamente cercheremo di coinvolgere anche i privati e, nel caso in cui dovesse essere prorogato il bonus 110%, metteremo a disposizione dei cittadini i nostri esperti, ovvero architetti ed ingegneri”.

Al termine della cerimonia presso la sala consiliare, gli ospiti hanno avuto modo di mirare una straordinaria bellezza di Rotondi: il santuario Madonna della Stella.