Verso le regionali – Centrodestra nel caos: è bagarre per il candidato Governatore

Verso le regionali – Centrodestra nel caos: è bagarre per il candidato Governatore

4 Giugno 2020

Michele De Leo – Il centrodestra campano è sempre più nel caos. A meno di tre mesi dall’appuntamento con le urne per il rinnovo del consiglio regionale, i partiti della coalizione restano molto distanti sulla scelta del candidato Governatore. I vertici di Forza Italia puntano a blindare la candidatura di Stefano Caldoro, il quale è pronto a giocarsi la “bella” contro Vincenzo De Luca: sconfitto nel 2010, l’ex sindaco di Salerno si è preso la rivincita cinque anni più tardi. Il leader degli azzurri Silvio Berlusconi ha annunciato da tempo l’investitura dell’ex presidente anche se gli alleati – con la Lega e Matteo Salvini in testa – sollecitano un rimescolamento del mazzo. I vertici regionali di Forza Italia – ad eccezione del gruppo di Mara Carfagna, che ha sempre criticato la decisione di puntare nuovamente su Caldoro – chiedono il rispetto degli accordi di coalizione, secondo i quali l’indicazione del candidato Governatore della Campania sarebbe spettata a Forza Italia. Berlusconi non può deludere i suoi, tantomeno può accettare che la scelta dello sfidante di De Luca arrivi da uno degli alleati. Sarebbe un segnale di debolezza che potrebbe incidere oltremodo negativamente agli occhi degli elettori: Forza Italia, già ai minimi storici, potrebbe diventare un piccolo cespuglio all’ombra di Lega e Fratelli d’Italia. Nel contempo, però, l’ex Premier è consapevole che una prova di forza potrebbe rompere del tutto gli equilibri della coalizione. Per questo, continua a tenere un profilo basso, rimanendo in posizione di attesa e lasciando ad Antonio Tajani onere e onore di presenziare agli appuntamenti con gli alleati. Berlusconi, però, non avrebbe gradito l’ennesimo veto di Salvini alla candidatura di Caldoro e starebbe valutando le prossime mosse. A breve, potrebbe incontrare direttamente il numero uno della Lega – che domani sarà a Napoli ed in Irpinia – per trovare una mediazione rispetto ad una decisione che rischia di pesare non poco in ottica elezioni. Salvini si attende rassicurazioni rispetto al percorso che Forza Italia seguirà a livello nazionale e ad una eventuale ipotesi di avviare una forte pressione nei confronti del Governo per arrivare presto a nuove elezioni. L’emergenza sanitaria pare, ormai, definitivamente alle spalle: il valzer della politica è ripreso e, anche stavolta, è lecito aspettarsi tutto ed il suo contrario nello spazio di poche ore.