Movimento 5 Stelle Caudino: “Falcone e Borsellino, il dovere della memoria”

0
4

Il comunicato del Movimento 5 Stelle caudino:

“Il Movimento 5 Stelle caudino ricorda i magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, e gli agenti di scorta,
vittime della vigliacca violenza dei mafiosi.
La data del 23 maggio rappresenta per tutta la Politica e per l’intero Paese un momento di doveroso
omaggio a coloro che hanno perso la vita per il paese contrastando la cultura della morte e della
sopraffazione che è la cultura mafiosa.
La mafia – e ogni forma di criminalità organizzata – è sovvertimento dei valori civili, valori su cui si fondano
ogni forma di umanità e ogni prospettiva di sviluppo.
Il Movimento 5 Stelle caudino, si unisce ai Portavoce che anche nei nostri territori portano avanti una
azione di contrasto alla cultura mafiosa e camorristica.
Infine il Movimento 5 stelle caudino si unisce idealmente alla manifestazione organizzata dal Ministero
dell’Istruzione e dalla Fondazione Falcone, intitolata “Il coraggio di ogni giorno” per commemorare le
vittime delle stragi mafiose di Capaci e via D’Amelio e dedicata all’impegno di tutti i cittadini che in questi
mesi di emergenza del Paese, con impegno e sacrificio, hanno operato per il bene della collettività.
Invitiamo Istituzioni e cittadini a manifestare visibilmente gratitudine e ricordo, il 23 maggio, a quanti
hanno operato e hanno perso la vita per l’affermazione della libertà dai poteri criminali di tutte le mafie”.

Articolo precedenteAncora un sequestro di mascherine e visiere non a norma
Articolo successivoEsame Maturità 2020, Cisl Scuola: “Ad Ariano e Lauro si faccia online”
Giornalista. Ottimo. Leva (calcistica) dell’86. Sono laureato in Scienze Politiche all’Ateneo di Salerno con tesi in Diritto Amministrativo Europeo e un Master di II livello in Economia e Gestione delle Imprese. Ma la mia è una vita dedicata allo sport, più precisamente al calcio. A raccontarlo ho cominciato sin da piccolo e con Irpinianews, il giornale online al quale mi sento più affine, sto diventando grande. Da due anni in forza alla redazione, prima come cronista di calcio minore e successivamente, anche come inviato, a seguire le vicende dell’Avellino Calcio. Il web è il mio mondo, mi piace catturare e offrire notizie in tempo reale. Ho lavorato presso l’ufficio stampa del Comune di Salerno, con l’agenzia di stampa Mediapress, ho preso confidenza con il mondo dei social network e della condivisione di informazioni.