118 di Montemiletto senza medico a bordo, lettera anonima all’Asl. “Si chiede di intervenire al più presto”

118 di Montemiletto senza medico a bordo, lettera anonima all’Asl. “Si chiede di intervenire al più presto”

22 Agosto 2021

Una lettera anonima è stata recapitata al direttore generale dell’Asl di Avellino e al responsabile del 118 dell’azienda sanitaria locale, in merito al 118 di Montemiletto che opera e gestisce 20 comuni e che da circa un mese è costretto ad intervenire, per molte ore, con ambulanze senza un medico a bordo. L’intento della lettera è di sensibilizzare i responsabili affinché si possano avere medici a bordo delle ambulanze.

“Con rammarico e preoccupazione apprendiamo che negli ultimi periodi si verificano sempre più turni della postazione Sau 118 di Montemiletto senza la presenza del medico a bordo dell’ambulanza, tale situazione si ripercuote gravemente sulla popolazione servita dalla postazione di Montemiletto. L’equipaggio, nonostante l’assenza del medico, continua a svolgere il proprio dovere ed è costretto ad intervenire anche in presenza di codici rosso che vengono assegnati dalla centrale operativa”.

“La postazione 118 di Montemiletto effettua circa 150/160 interventi mensili, non si riesce a capire come si voglia gestire l’emergenza del territorio solo con l’autista e l’infermiere, che nonostante la loro professionalità non possono fare altro come da protocollo (vietato somministrare farmaci da personale non medico) ospedalizzare il paziente, anche quando non ce ne fosse il bisogno, intasando il pronto soccorso che già opera al limite della capienza.”

“Si chiede al più presto di provvedere al ripristino dell’equipaggio con la presenza del medico h24, come previsto dal protocollo per la postazione Saut 118, altresì che si possa dare un supporto vitale all’emergenza del territorio”.