Avellino, è finalmente festa: Jidayi e Mokulu firmano il primo brindisi. Rivivi il live

Avellino, è finalmente festa: Jidayi e Mokulu firmano il primo brindisi. Rivivi il live

12 settembre 2015

Dopo il ko all’esordio, l’Avellino punta al riscatto davanti ai propri tifosi. Al “Partenio-Lombardi” c’è il Modena: segui l’evento con la diretta testuale.

SECONDO TEMPO

45’+4′ – Game over al Partenio-Lombardi. L’Avellino supera il Modena con un uno-due micidiale griffato Jidayi-Mokulu in uscita dalla panchina.  Primo sorriso per i lupi in campionato e derby nel dimenticatoio.

45′ – Il Modena sembra non averne più. L’Avellino addormenta la partita gestendo il pallone. Quattro i minuti di recupero concessi da Serra.

Il gol di Mokulu

Il gol di Mokulu

39′ – Apoteosi Avellino! Raddoppio di Mokulu! Lancio dalle retrovie di Biraschi, il belga sbuca alle spalle dei difensori, addomestica alla perfezione la sfera e si invola verso la porta, il diagonale col destro è chirurgico sul palo lontano. Primo acuto per lui in Serie B. Match in ghiacchio per i lupi. 2-0!

37′ – L’Avellino è galvanizzato dal vantaggio e adesso spinge alla ricerca del raddoppio. Il Modena ha inevitabilmente accusato il colpo.

Il vantaggio biancoverde

Il vantaggio biancoverde

32′ – Lupi in vantaggio! Jidayi porta in vantaggio i biancoverdi! Angolo di Gavazzi dalla destra e l’ex Juve Stabia in tuffo buca Manfredini. Ottima la scelta di tempo del centrocampista per l’1-0 dell’Avellino.

30′ – Progressione di Mokulu che brucia Cionek sui dieci metri, il sinistro da posizione defilata però viene murato dallo stesso difensore polacco.

29′ – Terza ed ultima sostituzione per l’Avellino: esce tra i fischi di parte dello stadio Tavano, al suo posto dentro Mokulu.

25′ – Cambio anche per il Modena, il primo ordinato da Crespo: esce un ottimo Luppi, il migliore dei suoi, entra Sowe.

23′ – Seconda sostituzione tra le fila dei padroni di casa: fuori Zito, dentro Jidayi che prende posto sul centrodestra mentre D’Angelo va sul lato opposto.

20′ – Granoche riceve palla da Luppi spalle alla porta, si gira eludendo l’intervento di Ligi e affresca la conclusione sul secondo palo, ma Frattali è ancora una volta strepitoso nello sventare la minaccia in angolo.

17′ – L’Avellino affonda sulla catena di sinistra. Zito favorisce l’inserimento di Visconti che va al cross in corsa per la testa di Trotta, l’incornata è precisa ma manca di potenza: Manfredini para a terra alla sua sinistra.

13′ – Granoche tenta il gol alla Crespo! Luppi manda Rubin sul fondo, il traversone basso è preciso per l’impatto col tacco dell’attaccante uruguayano che però non impatta il pallone dopo aver rubato il tempo al diretto marcatore.

7′ – Termina la partita di Arini, già ammonito. Al suo posto il belga Bastien che fa il suo esordio assoluto in maglia biancoverde.

5′ – Il Modena sfiora ancora una volta il vantaggio. Luppi a via a Biraschi e sfonda dalla sinistra, l’appoggio ad Olivera che piazza il sinistro sul secondo palo, Frattali è battuto ma Ligi salva sulla linea, Doninelli raccoglie dal limite ma trova la parata in angolo di Frattali. Bambola della retroguardia biancoverde.

1′ – Riprende la contesa con gli stessi 22 del primo tempo. Si riparte dallo 0-0 con cui è andata in archivio la prima frazione.

PRIMO TEMPO

45’+1′ – Duplice fischio: squadre a riposo sullo 0-0 ma è stato il Modena a rendersi più pericoloso con almeno tre palle gol nitide. L’Avellino ha premuto sull’acceleratore soltanto nella seconda parte, ma senza costrutto nei sedici metri. 0-0 il parziale.

43′ – Clamorosa chance per Luppi. Cross al bacio di Calapai sulla destra, Granoche prende l’ascensore ma manca l’impatto, alle sue spalle sbuca Luppi che col piatto destro colpisce debolmente da pochi passi e grazia Frattali che blocca a terra.

39′ – Azione ficcante dell’Avellino con Zito che fa viaggiare sulla destra Nitriansky, il cross del ceco in mezzo, Tavano manca l’impatto col pallone respinto fuori area dove Gavazzi carica il destro deviato in angolo da un difensore.

35′ – Il Modena si riaffaccia in avanti e su una palla vagante all’altezza del vertice destro dell’area Nizzetto disegna una traiettoria a giro col sinistro che sorvola di molto l’incrocio lontano.

33′ – Nitriansky raccoglie una respinta della difesa su un tiro dalla bandierina di Zito e calcia dai 35 metri, la sfera termina di un paio di metri alla sinistra del portiere.

29′ – Equilibrio in campo. L’Avellino fatica a proporre gioco e si affida troppo spesso a lanci lunghi a scavalcare il centrocampo.

22′ – Fallo laterale lungo di Zito per le torri in sequenza di Trotta e D’Angelo, la palla finisce sul sinistro di Tavano che in volé però non inquadra la porta.

20′ – Il Modena ha allentato la pressione ma resta pur sempre temibile quando i suoi palleggiatori hanno il pallone tra i piedi. Ben messa in campo la squadra di Hernan Crespo.

16′ – Il Modena pressa i portatori di palla biancoverdi costringendo l’Avellino a buttare via palloni dalle retrovie in fase di impostazione.

13′ – L’Avellino insiste sulle palle inattive: Zito mette in mezzo per Trotta che sfugge alla marcature ma in spacca col destro non riesce a girare in porta.

11′ – Corner di Gavazzi, il pallone giunge sul palo lontano a Tavano che sorpreso dal rimbalzo tutto solo non riesce a calibrare la conclusione. Manfredini può bloccare.

9′ – Non si arresta la spinta del Modena che affonda sull’esterno destro con Calapai e getta scompiglio al centro: l’Avellino si salva rinviando il pallone affannosamente.

6′ – Avellino quasi scosso dall’avvio veemente dell’avversario più in palla dei lupi nelle primissime battute del match.

4′ – Ospiti ancora pericolosi con Luppi lanciato a rete, Frattali ancora mostruoso nello sbarrare la strada all’attaccante emiliano.

2′ – Modena subito pericoloso! Rubin dalla bandierina scambia con Doninelli e va la cross perfetto per lo stacco di Nizzetto che indisturbato indirizza verso la porta, ma Frattali con un autentico riflesso alza il pallone sopra il montante.

1′ – Inizia il match al “Partenio-Lombardi”. Avellino con la tradizionale tenuta casalinga composta da maglia e calzettoni verdi e da pantaloncini bianchi. Casacca bianca con inserti gialli e blu per il Modena che indossa pantaloncini e calzettoni blu. Si parte!

La seconda giornata del campionato di Serie B mette di fronte due squadre deluse al primo colpo. Biancoverdi e canarini vanno alla ricerca del primo brindisi stagionale con i primi che hanno vinto quattro degli ultimi cinque precedenti in terra irpina: l’ultimo ed unico blitz gialloblu risale all’annata 1991/92. Per alimentare la tradizione positiva, Attilio Tesser si affida al consueto 4-3-1-2 con due novità. In difesa, Ligi viene preferito a Rea, mentre a centrocampo gioca capitan D’Angelo con Insigne escluso. Sulla trequarti Gavazzi a supporto della consolidata coppia gol Trotta-Tavano. Tra le fila del Modena, Crespo esclude Gozzi e Aldrovandi per far posto in difesa a Cionek e Calapai. Mediana rinnovata per due terzi rispetto al Vicenza con Giorico e Olivera titolari. Nel tridente, cambia il riferimento centrale incarnato dal diablo Pablo Granoche. 5.000 i spettatori attesi al “Partenio-Lombardi”.

Avellino-Modena 2-0

Avellino (4-3-1-2): Frattali; Nitriansky, Biraschi, Ligi, Visconti; D’Angelo, Arini (7′ st Bastien), Zito (23′ st Jidayi); Gavazzi; Trotta, Tavano (29′ st Mokulu).

A disp.: Offredi, Soumarè, Rea, Insigne, Giron, Chiosa.

All.: Attilio Tesser.

Modena (4-3-3): Manfredini; Calapai (33′ st Aldrovandi), Cionek, Marzorati, Rubin; Doninelli (38′ st Stanco), Giorico, Olivera; Nizzetto, Granoche, Luppi (25′ st Sowe).

A disp.: Provedel, Nardini, Sakaj, Gozzi, Vestenicky, Minarini, Stanco.

All.: Hernan Crespo.

Arbitro: Marco Serra della sezione di Torino.

Guardalinee: Alessandro Raparelli della sezione di Albano Laziale e Stefano Bellutti della sezione di Trento.

Reti: 32′ st Jidayi, 39′ st Mokulu.

Note: spettatori 5.000 circa; angolo 8-7; ammoniti al 12′ pt Doninelli (M), al 43′ pt Arini (A), al 35′ st Mokulu (A); recuperi 1′ pt e 4′ st.