Consiglio regionale Campania, ecco l’elenco di pensioni e vitalizi

Consiglio regionale Campania, ecco l’elenco di pensioni e vitalizi

by 19 ottobre 2016

Ogni mese la Regione Campania stacca centinaia di assegni per vitalizi destinati a ex consiglieri.

Tra i 10 e gli 11 milioni di euro saranno destinati quest’anno ai circa 200 consiglieri regionali che hanno spento le 60 candeline maturando 5 anni di presenza sui banchi del Consiglio regionale della Campania.

Centinaia e centinaia di assegni le cui cifre mensili sono lontane anni luce da quelle di comune mortale che riesce a pensionarsi dopo decenni di duro lavoro.

Una questione, quella dei vitalizi, affrontata nell’ultima legislatura regionale di Stefano Caldoro, che ha di fatto abolito, a partire dalla legislatura di Vincenzo De Luca, l’assegno che garantisce a molti un cospicuo gruzzolo mensile in cambio di (spesso) una manciata di contributi.

TUTTI I VITALIZI – Tanti gli ex onorevoli regionali irpini presenti in questa (molto) invidiabile classifica.

In rigoroso ordine alfabetico, troviamo in lista Giovanni Acocella, già presidente del consiglio regionale ed esponente di spicco del Psi campano negli anni sessanta, che beneficia di 3240 euro netti al mese. Per l’ex assessore regionale Luigi Anzalone 2313 euro netti al mese. Poi ancora Franco D’Ercole, anche lui ex presidente del Consiglio regionale, che incassa 4013 euro al mese; poi troviamo Enzo De Luca, oggi al vertice dell’Osservatorio regionale sui rifiuti, con 2432 euro al mese.

Ancora. L’ex senatore Andrea De Simone con 3240 euro mensili, Concetta De Vitto è a quota 1841 euro, Lucio Fierro incassa 3239 euro al mese mentre Pietro Foglia, già presidente del Consiglio regionale con la Giunta Caldoro, incassa 2701 euro al mese, l’ex senatore Ds Angelo Flammia percepisce 1925 euro, l’ex presidente della Commissione Sanità regionale Angelo Giusto 4344 euro, l’ex deputato è ormai anche ex assessore comunale ad Avellino Arturo Iannaccone incassa 1845 euro al mese mentre all’ex vice presidente del Csm e presidente del Senato Nicola Mancino vanno 2493 euro al mese.

Chiudiamo con l’ex sindaco di Monteforte Irpino Sergio Nappi a cui vanno 2825 euro al mese, Mario Sena, già assessore regionale alla cultura e alla sanità e capogruppo in Consiglio della Margherita, che incassa 4359 euro al mese, L’ex ministro della ricerca scientifica Ortensio Zecchino, Dc di Ariano Irpino, che incassa 2335 euro e infine Domenico Ziccardi con 2192 euro.

GLI ALTRI – La classifica, aggiornata a ottobre, vede al primo posto nel gruppo dei 10 meglio retribuiti il salernitano Gennaro Mucciolo, socialista, ex vicepresidente del Consiglio regionale, con 4.897 euro netti al mese dopo aver trascorso tre legislature in Regione. Lo segue a quota 4.828 Luciano Schifone, napoletano, ex An. Terzo Antonio Amato del Pd, napoletano, staccato di appena un euro: 4.827.

I vitalizi ogni mese pesano sul bilancio della Regione per una cifra lorda di 905 mila euro. Una graduatoria che è anche la storia della prima Repubblica e della difficile fase di transizione. Continuando a scorrerla troviamo l’ex sindaco di Giugliano Giovanni Pianese, Dc e Forza Italia (4.359 euro), Salvatore Ronghi oggi di Azione nazionale (4.338), la liberale Amelia Cortese Ardias (4.335), Antonio Cantalamessa di An (4.331), Armando De Rosa (4.158), Antonio Iervolino, Dc e Cdu (4.155), il sannita Ernesto Mazzoni, Dc (4.155), il salernitano Gaspare Russo, Dc, ex presidente della Regione, (4.155). Cifre consistenti anche per i bonifici che la Regione invia a diversi big.

Antonio Bassolino incassa 3.480 euro netti essendo stato, nella qualità di presidente della giunta, anche consigliere regionale effettivo. L’editore sannita di Forza Italia, Luca Colasanto, è a quota 3.525. L’assessore alla cultura di Napoli, Nino Daniele, ex vicepresidente della Regione ed ex sindaco di Ercolano, incassa dalla Regione 3.230 euro netti, l’ex ministro socialista Carmelo Conte, salernitano, è a quota 1.915, Sandra Lonardo, Udeur, ex presidente del Consiglio regionale, riceve 3.021 euro. Per gli ex presidenti di giunta Andrea Losco, Udeur, e Antonio Rastrelli, An, rispettivamente 3.234 e 2.429 euro. Per gli ex sottosegretari Ugo Grippo della Dc e Isaia Sales, Pci e Ds, la Regione versa 2.997 e 3.976 euro. Per Mario Santangelo, Pci e Ds, 3.323 euro al mese. L’ex assessore e consigliere Pds Samuele Ciambriello 3.234.