Uil – Le vertenze irpine al Congresso nazionale di Roma

0
8

Avellino – Le istanze del mondo del lavoro irpino arrivano al congresso nazionale della Uil, in programma nei prossimi giorni a Roma. Nella capitale sarà infatti presente la delegazione avellinese della Uil, guidata dal segretario generale Franco De Feo. Ad Anna Rea il compito di relazionare sullo stato del mondo del lavoro in Campania e nella nostra provincia.

Tante le vertenze in atto e occhi puntati sulla questione Fma. Gli operai dello stabilimento del gruppo Fiat, infatti, sono ancora in mobilitazione e aspettano risposte dall’azienda e dal Governo. Senza dimenticare le difficoltà delle famiglie e dei pensionati.

Ieri la relazione del segretario nazionale Uil, Luigi Angeletti, che ha fornito alla platea un quadro di un’Italia in evidente difficoltà, che però, dando il giusto peso al lavoro, fondamenta della ricchezza di un paese, potrà uscire da questa crisi.

“Siamo soddisfatti – ha dichiarato il segretario irpino De Feo – di quanto affermato nella relazione di apertura da Angeletti. Il nostro segretario ha spiegato nel dettaglio le difficoltà che lavoratori e cittadini vivono in questo momento in tutta Italia. Purtroppo da questa crisi, che ha colpito trasversalmente la nazione, usciremo molto più divisi di prima. Ma senza dubbio il lavoro dovrà essere il motore della nostra ripresa”.

“A pagare le conseguenze della crisi – ha concluso De Feo – sono senza dubbio i lavoratori, per questo bisogna continuare ad utilizzare gli ammortizzatori sociali mantenendo i lavoratori sul posto di lavoro. Abbiamo un patrimonio occupazionale da salvaguardare. Dopo le elezioni regionali la Uil chiederà a tutti i livelli di dare il via al confronto. Altrimenti sarà mobilitazione per l’intero mondo del lavoro. Proposta questa condivisa anche dalla Cgil e dal segretario Epifani”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here