Tubinga – Ha 14000 anni l’osso di cane più antico

0
3

Berlino – L’antenato di tutti i cani, il Neanderthal dei Lessie, la traccia più remaota del migliore amico dell’uomo. Insomma, l’ osso di cane più antico fin ora conosciuto, risale a circa 14 mila anni fa, ed è stato identificato dai ricercatori dell’università tedesca di Tubinga.
A darne notizia è l’International Journal of Osteoarchaeology, secondo cui la mascella canina, già rinvenuta in Svizzera nel 1873 e attribuita in un primo momento ad un lupo, appartiene in realtà a un esemplare di cane vissuto tra i 14.100 e i 14.600 anni fa, quando – racconta l’archeologa hannes Napierala – ” gli uomini erano ancora cacciatori-raccoglitori».
A dimostrare il fatto che l’animale fosse un cane e non un lupo, secondo gli scenziati, la dimensione ridotta delle zanne, insieme ad altri dettagli anatomici della mascella. «Il ritrovamento – spiegano – non chiarisce quando sia cominciato il processo di addomesticamento dei lupi, da cui hanno avuto origine i cani». Dallo studio si evince tuttavia che 14 mila anni fa il processo era a buon punto, dal momento che le ossa canine si erano già evolute diversamente rispetto a quelle dei loro antenati selvatici”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here