Trasformatore toroidale: cos’è, scheda tecnica e utilizzi

0
354
Un trasformatore toroidale è una componente elettronica che trasforma i fattori di tensione e la potenza elettrica della corrente. Il suo nome deriva dalla parola “torid” che in geometria indica una superficie creata da un poligono o una curva piana chiusa simile a un anello e dal lavoro di “trasformazione” della potenza energetica. A differenza di un trasformatore convenzionale, il toroidale garantisce una minore dispersione e previene le perdite di corrente. Ecco tutte le informazioni sull’argomento, ad esempio come funziona e le caratteristiche tecniche.

Come funziona un trasformatore toroidale

Il trasformatore toroidale è particolarmente utilizzato all’interno dei dispositivi elettronici. Il meccanismo di un trasformatore è piuttosto semplice: permette di passare da una rete elettrica ad alta tensione come 400v a una più bassa, con tensioni come 12v o 5v.

Per poter procedere a questa trasformazione si utilizza il magnetismo dell’elettricità, che sfrutta l’avvolgimento e il nucleo metallico per far uscire una forza elettromagnetica secondaria. In un trasformatore toroidale questo sistema si traduce in:

  • una bobina in ingresso (forza primaria)
  • più bobine in uscita (forza secondaria)

Grazie a questa caratteristica si possono ottenere più voltaggi differenti. Inoltre con il trasformatore toroidale si crea un campo magnetico a cerchi concentrici, perciò la forma ad anelli da cui prende il nome. Infine un’altra caratteristica del suo funzionamento è che il campo magnetico non è uniforme, bensì cambia a seconda dell’anello e della sua posizione.

Caratteristiche tecniche del trasformatore toroidale

La scheda tecnica di un trasformatore toroidale può aiutare notevolmente a capire se un prodotto è adatto alle proprie esigenze. L’utilizzo di questa componente è diffuso in moltissimi settori: dalle telecomunicazioni alle attrezzature mediche, dagli amplificatori agli strumenti musicali. Per questo motivo esistono differenti tipologie di trasformatori toroidali.

Solitamente un trasformatore di questo tipo è caratterizzato da elementi specifici, che possono essere:

  • una tensione primaria tra i 115v e i 400v
  • una tensione secondaria tra i 7v e i 390v
  • la potenza tra i 10 Va e 2kVa
  • la massa tra i 0,2 kg e i 20 kg

Inoltre sono molti gli aspetti personalizzabili e che possono cambiare in un trasformatore toroidale, come la dimensione, l’altezza, il prezzo, la casa produttrice, la classe di tenuta, il tipo di uscita e la corrente di avvolgimento.