Svolta alla Comunità dell’Ufita: in arrivo gli stipendi del 2011

0
2

Potrebbe essere definito un miracolo di Pasqua. Nei prossimi giorni, la Comunità Montana dell’Ufita pagherà ai lavoratori idraulico forestali il saldo di tutte le spettanze maturate nel 2011. I vertici dell’ente ufitano, guidato da Oreste Ciasullo, hanno lavorato alacremente per tentare di garantire almeno un po’ di respiro agli operai, senza stipendio – a causa esclusivamente di inadempienze della Regione Campania – da circa otto mesi. I contatti frequenti del presidente Ciasullo con gli uffici regionali e l’azione incisiva messa in campo anche attraverso l’Uncem regionale, hanno permesso di portare a casa un risultato importante alla vigilia di una Pasqua che per gli operai idraulico forestali sarà molto meno amara rispetto a tanti colleghi di altre comunità montane irpine e non. Palazzo Santa Lucia ha, infatti, approvato e definito il piano di forestazione redatto dalla Comunità montana dell’Ufita nel 2009, registrando un saldo di due milioni di euro.

Si tratta di fondi che, già tre anni fa, la Regione non aveva trasferito all’ente che, però – grazie alle anticipazioni di cassa – era riuscito a garantire il pagamento degli stipendi ai propri addetti. Il recupero di quei fondi permetterà di garantire, adesso, nuove anticipazioni. Con una riunione di Giunta convocata in forma urgente e straordinaria nonostante i giorni di festa, è stato disposto di non dirottare quei fondi sui capitoli cui erano destinati, ma di assicurare nuove anticipazioni ai lavoratori idraulico forestali. La Regione ha già provveduto – attraverso il Decreto 61 – a disporre il trasferimento di un milione e 650mila euro che assicurano la possibilità di definire i pagamenti del 2011, al netto di spese ed oneri che saranno saldati non appena la Regione trasferirà all’ente ufitano i circa 400mila euro di saldo. Nei prossimi giorni – non appena i fondi saranno accreditati presso la tesoreria della Comunità montana dell’Ufita – si procederà al pagamento – per i lavoratori a tempo indeterminato – del saldo di luglio, degli stipendi di agosto, settembre, ottobre, novembre e dicembre e della 13esima. Ai lavoratori del turn over, invece, verranno garantiti il saldo della mensilità di agosto e gli stipendi di settembre, ottobre e novembre. Gli uffici forestazione, di segreteria e di ragioneria hanno già predisposto tutti gli incartamenti necessari per provvedere, in tempi strettissimi al pagamento. Contestualmente all’accredito dei fondi presso la tesoreria dell’ente, i mandati saranno portati in banca per l’accredito degli stipendi.

Soddisfatti per l’importante risultato raggiunto il presidente Ciasullo e gli assessori che hanno saputo andare oltre critiche ed attacchi strumentali per il solo bene dei lavoratori. “E’ sempre stato esclusivamente questo – evidenzia il presidente – il nostro unico interesse. Abbiamo evitato di perderci in polemiche inutili perché avevamo ben chiaro l’obiettivo da perseguire. I lavoratori sappiano che ci troveranno sempre al loro fianco e pronti a mettere in campo qualsiasi iniziativa per garantire risposte alle loro giuste esigenze. E’ doveroso, però, ringraziarli per la professionalità dimostrata: pur senza stipendio non si sono mai tirati indietro e hanno sempre risposto presente”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here