Superenalotto da 107 milioni: tutti pazzi per il jackpot da sogno

0
9

Avellino – Superenalotto: cresce l’attesa per la nuova estrazione dei numeri fortunati di questa sera. I 107 milioni di euro in palio sono un vero e proprio sogno per tanti italiani ed è inutile aggiungere che anche per questo sorteggio le giocate faranno registrare un nuovo record. E’ ancora tempo di numeri, quindi. Quelle sei cifre magiche che possono cambiare la vita. Giocatori, e non, sono già alle prese con i più vari stratagemmi per azzeccarli, tra smorfia, calcolo combinatorio, strategie preparate a tavolino e istinto del momento. Ma alla fine, come sempre, sarà solo ed esclusivamente la fortuna a stabilire se e chi dovrà essere il vincitore. La Dea Bendata non ha mai seguito regole fisse né logica alcuna. E meno male! Verrebbe da esclamare al popolo d’Irpinia che, come noto, rientra tra le province più fortunate in questo gioco. Avellino, secondo il Censis, è infatti seconda solo a Catania in fatto di forbice tra vincite e giocato nel 2008, presentando entrambe, insieme a Cosenza (terza), un saldo attivo tra spesa e incassi del superenalotto. Saldo, che evidentemente – almeno vogliamo credere sia così – non avrà nessuna ripercussione sui numeri di questa sera.
E a proposito di fortuna, quello che è attualmente il montepremi più alto del mondo, fa registrare anche casi in cui la buona sorte è stata a dir poco beffarda, come l’episodio incredibile di Roma. Nella capitale, infatti, 15 giocatori che avevano realizzato un 5+1, hanno scoperto, solo dopo aver già festeggiato per una vincita che avrebbe portato nelle tasche di ciascuno più di 81mila euro, che la ricevitoria presso la quale avevano consegnato la schedina in realtà non ha mai inserito la giocata nel terminale. Il titolare si è dimenticato di farlo. Almeno è questo quanto ha dichiarato a sua discolpa, per una mancanza che, come è facile immaginare, è diventato un vero e proprio dramma per i 15… sfortunati. Il fatto nella mattinata di ieri, mentre il gruppo di sistemisti ha già annunciato di volersi rivolgere ad un avvocato per ottenere quantomeno un risarcimento dei danni.
L’estrazione di questa sera, piccola curiosità, sarà la 90esima dall’ultima vincita. 90, la paura: recita la smorfia. Che per sconfiggerla sia stata azzeccata la mossa di alcune ricevitorie di Pescara, che hanno messo in piedi un mega sistema da 81mila euro chiamato emblematicamente “O la va o la spacca”? Staremo a vedere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here