Solofra – Crisi conciaria: tavolo tecnico a Palazzo Orsini

0
3

Solofra – Il tema centrale del tavolo di discussione tenutosi ieri sera al Palazzo ducale Orsini, è stato quello della crisi conciaria. Si sono ritrovati i rappresentanti delle associazioni datoriali e delle organizzazioni sindacali che con il sindaco Antonio Guarino e gli assessori Antonio De Vita ed Enzo Clemente, hanno discusso sulle future prospettive del polo conciario. La situazione che le aziende stanno vivendo è drammatica. L’amministrazione comunale ha elaborato una bozza di proposte. “Un documento aperto – ha precisato Guarino – sulla base del quale intendiamo confrontarci con il mondo imprenditoriale e sindacale”. Le richieste pervenute dagli uditori sono risultate estremamente precise e puntuali. Il primo problema è stato quello del costo della depurazione rispetto a cui è stata posta la necessità di intervenire. E’ stata anche avanzata la proposta di avviare un confronto con la Regione Campania per ottenere l’ esenzione del pagamento della tassa di depurazione degli scarichi industriali per i prossimi tre anni. In questo arco di tempo però gli opifici conciari dovrebbero impegnarsi a mantenere i livelli occupazionali ricorrendo a strumenti quali contratti di solidarietà o riduzione dell’orario di lavoro. Si è parlato anche della politica del credito per cui è stata avanzata la proposta di attivare un unico tavolo con i poli conciari di Santa Croce ed Arzignano. Le organizzazioni sindacali hanno posto con forza la necessità di arrivare ad un patto etico che coinvolga le istituzioni e tutti gli attori dello sviluppo al fine di isolare gli “avventurieri” ed evitare speculazioni al ribasso ai danni dei lavoratori. (d.g.)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here