Serino – Picchia la convivente e assale i carabinieri: arrestato

0
3

Serino – I carabinieri della Stazione di Serino hanno ricevuto la richiesta d’intervento di una donna slovacca di 32 anni, convivente con un noto pregiudicato serinese, la quale chiedeva l’immediato soccorso a causa delle ingiurie, minacce di morte e lesioni personali che l’uomo le stava facendo.
Giunti immediatamente sul posto, i carabinieri hanno constatato che la donna, copiosamente sanguinante dal naso e con un bambino di pochi mesi in braccio, veniva, anche alla presenza dei militari dell’Arma, ingiuriata e minacciata di morte dal convivente, in evidente stato di ubriachezza e che, nonostante il piccolissimo bambino in braccio, le stava lanciando contro ciabatte e altre suppellettili.
Nonostante i tentativi fatti dai carabinieri per calmare l’uomo, questi non desisteva dalla sua condotta, minacciando la donna di morte, dicendole addirittura che l’avrebbe fatta a pezzi con la motosega. Non pago di prendersela con la convivente, l’uomo si è poi avventato anche contro i carabinieri della Stazione di Serino, prendendoli a calci e pugni, fino a che non è stato definitivamente portato alla ragione.
Condotto in caserma, l’uomo è stato tratto in arresto per i reati di minaccia aggravata e lesioni personali ai danni della convivente, nonché per violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Tra l’altro, in un periodo di tempo di appena 5 mesi, questa è già la terza volta che i militari della Stazione Carabinieri di Serino traggono in arresto l’uomo, G.C. classe 1977, e tutte e tre le volte anche per gli specifici reati di ubriachezza e resistenza a pubblico ufficiale.
L’uomo ha passato la notte nelle celle del Comando Provinciale e questa mattina sarà portato dinanzi al Tribunale di Avellino per la celebrazione del rito direttissimo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here