Serie B – Seconda di ritorno: curiosità, precedenti e pronostici

0
3

Ascoli – Ancona
Dopo lo scialbo pareggio a reti bianche del girone d’andata torna il più sentito dei derby marchigiani. L’Ascoli dopo 4 vittorie di fila, coincise con l’arrivo del trainer Colomba, nelle ultime settimane ha incassato due sconfitte consecutive lontano dal Del Duca: la prima a Livorno e la seconda a Vicenza. Ad aggravare la situazione dei bianconeri è anche arrivata l’attesa penalizzazione di 4 punti della commissione disciplinare. Va meglio in casa dell’Ancona: sabato scorsa i biancorossi hanno superato il Treviso con una doppietta di Nassi attestandosi a quota 29 punti, cioè a ben 7 lunghezze di distanza dalla zona caldissima della classifica. Due assenze pensati in casa ascolana: mancheranno, perché squalificati, Bucchi e Micolucci; mister Monaco dovrà invece fare a meno degli infortunati Rincon e Anastasi. In B è la quarta volta che il derby va di scena nell’impianto caro all’ex presidente Rozzi: tre le vittorie dei padroni di casa che agli odiati cuginastri hanno lasciato un solo punticino. L’ultimo confronto è del 2002/03: 1-0 per i picchi il risultato finale.
Pronostico: 1X

Avellino – Triestina
Nel 2009 l’Avellino non ha ancora conosciuto sconfitte: 3 partite 5 cinque punti, due dei quali incamerati consecutivamente in trasferta contro due big del campionato, quali sono Empoli e Livorno, dove gli irpini hanno sfiorato anche il colpaccio. L’arrivo di Sforzini e il recupero del talentuso De Zerbi, hanno contribuito a far ingranare ai campani la marcia giusta per raggiungere la salvezza. La Triestina sette giorni fa ha conosciuto l’onta della sua prima sconfitta interna stagionale: ad infliggere questo dispiacere ai tifosi alabardati è stato il Bari e a nulla è valso il goal del momentaneo pareggio siglato da Granoche su rigore. Per questo match, mister Campilongo dovrà fare a meno degli squalificati Gragnaniello e Vaskò, a cui si aggiungono anche gli infortunati Doudou, Ghomsi e probabilmente anche Mesbah, che non ha ancora recuperato al 100%. Tra i biancorossi mancherà l’ex Allegretti, al cui posto giocherà con molta probabilità Tabbiani. Cinque i confronti tra le due formazioni, con bilancio perfettamente in equilibrio, con un successo per parte e tre pareggi. Gli irpini non vincono dalla stagione 2003/04 (1-0).
Pronostico: 1

Bari – Frosinone
Il Bari non vuole fermarsi più: cinque vittorie consecutive, le ultime due arrivate entrambe lontano dal S. Nicola e primo posto in classifica. La squadra di Conte sta attraversando un momento di forma straordinaria e la conferma è arrivata la scorsa settimana, quando i galletti con una prova di carattere hanno espugnato l’ostico campo di Trieste con una bella doppietta di Barreto. Ad affrontare i primi della classe, ci sarà il Frosinone, reduce dal ko casalingo rimediato contro il Mantova. I ciociari non hanno alcuna intenzione di recitare il ruolo della vittima sacrificale e promettono battaglia. Il tecnico Braglia dovrà fare a meno di D’Antoni squalificato per un turno, nonché di Ascoli, Chiodini, Maietta e Santoruvo; tutti arruolabili per Conte. Due i precedenti in cadetteria, con una vittoria dei galletti e un pari. Due le gare disputate anche in terza serie, entrambe vinte dai pugliesi.
Pronostico: 1

Empoli – Vicenza
In casa Empoli la vittoria manca dal 6 dicembre dello scorso anno: la dirigenza è stufa perché nel giro di poco meno di due mesi gli uomini di mister Baldini sembrano aver smarrito il gioco, la condizione fisica e soprattutto i risultati, scivolando dal primo al settimo posto in classifica. Il Vicenza è a solo un punto dai toscani e dopo aver superato abbastanza agevolmente l’Ascoli, con una rete del solito Bjelanovic, continua a cullare il sogno di agguantare la zona play off. Tra i toscani mancheranno Valdifiori e Saudati, tra i veneti ci sono invece da registrare le assenze di Di Cesare e Essabr. Nei sei precedenti disputati nel campionato di B, quattro vittorie empolesi e due pari. I veneti non fanno però punti al Castellani dal lontano 1985/86 (0-0).
Pronostico: 1

Parma – Albinoleffe
Acque agitate in casa Parma, dove in settimana è scoppiato il caso Lucarelli. Mister Guidolin alla vigilia di questo delicato match ha cercato di stemperare i toni delle polemiche, cercando di richiamare tutti alla massima concentrazione perché l’avversario non è dei più abbordabili e la prestazione sfoderata sette giorni fa a Rimini non è piaciuta a nessuno, anche perché solo la bravura di Pavarini ha permesso ai ducali di tornare a casa con un prezioso punto. L’Albinoleffe dopo aver battuto in rimonta il Modena ed essersi attestato a quota 30 punti, è alla ricerca della sua terza vittoria esterna stagionale e sicuramente tenterà l’impresa in casa di una squadra che mantiene ancora intatta la sua imbattibilità interna. Nessun precedente tra le due formazioni. All’andata i seriani (nelle cui fila c’è da registrare l’indisponibilità di Gabionetta, Laner e Serafini) vinsero grazie ad un goal di Ruopolo.
Pronostico: 1X

Piacenza – Grosseto
Dopo essere andato due volte in vantaggio in casa del Cittadella, il Piacenza si è fatto rimontare ed ha rischiato anche di perdere se non fosse stato per il goal siglato in pieno recupero da Rickler, che ha fissato il risultato sul 4 a 4. Il Grosseto ancora una volta ha dimostrato di essere una squadra temibilissima tra le mura amiche, dove ha vinto 8 delle 11 gare disputate, l’ultima delle quali una settimana fa contro i cuginastri del Pisa, asfaltati con il risultato di 4 a 1. In trasferta però la squadra toscana cambia pelle e la dimostrazione sono le sei sconfitte rimediate lontano dallo Zecchini. Tra l’altro in occasione di questa impegnativa trasferta, mister Gustinetti dovrà fare i conti con l’emergenza, visto che mancheranno per squalifica Pellicori, Mora e Freddi; tutti abili e arruolabili invece gli uomini di mister Pioli, anche se resta dubbia la presenza di Poli e Zammuto. Un solo precedente tra le due formazioni ed è quello della scorsa stagione: 1-1.
Pronostico: X2

Pisa – Sassuolo
La vittoria ottenuta lo scorso 13 dicembre contro il Parma, ha fatto male al Pisa, che da quel momento in poi ha perso la sua identità, inanellando 4 sconfitte consecutive che l’hanno fatto precipitare in classifica. A preoccupare di più il tecnico Ventura è l’involuzione della squadra in fase difensiva, visto che nelle ultime tre gare, i neroazzurri hanno incassato la bellezza di 11 reti. I tifosi sperano che il ritorno all’Arena, coincida anche con il ritorno a quella vittoria che manca ormai da quasi due mesi. Purtroppo l’avversario da affrontare non sarà dei più accessibili: a far visita a Greco & C. ci sarà infatti il Sassuolo, che dopo aver battuto la Salernitana sette giorni fa e pareggiato il recupero contro il Brescia, è intenzionato a ridurre ulteriormente il gap dalla vetta della classifica che ora dista tre sole lunghezze. Ventura dovrà fare a meno di Alfonso, mentre Mandolini arriverà in terra toscana senza Masucci, Nastrini e Selva. Nessuno precedente in B, ma uno in C1, terminato 1-0 in favore dei toscani.
Pronostico: 1X

Salernitana – Cittadella
La sconfitta rimediata contro il Sassuolo è costata cara al tecnico dei campani Mutti, che dopo sole cinque partite è stato sollevato dal suo incarico. Il patron dei granata Lombardi, ha deciso di richiamare Castori, che dovrà fare di tutto per riportare in posizioni più tranquille una squadra che attualmente occupa la sest’ultima posizione in classifica. Sul manto erboso dell’Arechi scenderà il Cittadella, che dopo aver rocambolescamente pareggiato per 4 a 4 contro il Piacenza, proverà a centrare la sua quarta vittoria esterna stagionale, per recuperare i tanti punti persi in casa. Mister Foscarini dovrà però fare a meno di Carteri e Teoldi. Due i precedenti tra campani e veneti, con altrettanti successi salernitani, che hanno vinto nel 200/01 per 3 a 0 e nel 2001/02 per 3 a 2.
Pronostico: 1

Treviso – Brescia
Niente da fare! Ancora una volta il Treviso ha fallito l’appuntamento con la sua prima vittoria in trasferta. E pensare che dopo il pareggio di Zigoni, i trevigiani hanno sfiorato il vantaggio prima di incassare la rete del definitivo 2 a 1 di Nassi dell’Ancona. Gli uomini di mister Gotti, che già per questa sfida potrà contare sul neo acquisto Ercolano, sono dunque rimasti a quota 18 punti, al terz’ultimo posto in graduatoria, a cinque punti dalla zona salvezza. Il Brescia, dopo aver pareggiato a Modena contro il Sassuolo nel recupero di martedì sera, ed aver battuto l’Empoli con un secco 2 a 0 firmato Mareco – Possanzini, ha agganciato al secondo posto in classifica il Livorno ed è prono a mettere la freccia del sorpasso ai danni del Bari capolista. Sonetti in questa trasferta dovrà fare a meno (forse per tutta la stagione, causa sentenza Tas) degli squalificati Mannini e Possanzini. Nove gli incontri disputati al Tenni e bilancio nettamente in favore dei padroni di casa che hanno vinto in sei occasioni. Poi due pareggi e un solo successo lombardo, datato 1954/45 (0-1).
Pronostico: X2

Mantova – Livorno (lunedì)
Finalmente un colpo di coda del Mantova, che espugnando Frosinone con una bella doppietta del suo bomber Corona, si è allontanato dalla zona calda della classifica e può ora guardare con maggiore serenità al futuro. Un futuro che si chiama Livorno. Sarà infatti proprio la vicecapolista a far visita agli uomini di mister Costacurta. Gli amaranto sono reduci dallo striminzito pari interno ottenuto contro un coriaceo Avellino, che per poco non portava via l’intera posta in palio, e che dunque proverà in tutti i modi a tornare alla vittoria. Acori ha solo l’imbarazzo della scelta, mentre Costacurta è costretto a rinunciare a Salviato, Locatelli e Jidayi. La sfida più recente è del 1971: 3-1 per i virgiliani. Nel computo totale tre vittorie dei padroni di casa e un pareggio.
Pronostico: 1X(di Nicola Iannaccone)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here