Savignano – Tutto pronto per la “Disfida del soffritto”

0
2

Savignano è pronta ad accogliere i turisti che vorranno preferirla per il giorno di Pasquetta in occasione della Disfida del Soffritto. L’evento tra turismo, gastronomia, folklore e cultura è stato presentato questa mattina presso la sede della Comunità Montana dell’Ufita ad Ariano Irpino nel corso di una conferenza stampa.
“Una Comunità attenta, ospitale, che ha subito immaginato la ‘propria’ Disfida”. Così Franco Archidiacono, Fiduciario della Condotta Slow Food Irpinia Colline dell’Ufita – Taurasi, nel ringraziare la cittadina ospitante: “ Savignano Irpino si è dimostrata all’altezza ed ha sposato l’iniziativa con grande entusiasmo. Il nostro ringraziamento al primo cittadino e a quanti sono già da tempo a lavoro per organizzare quella che sarà una Disfida veramente particolare da dedicare soprattutto alla scoperta del territorio oltre che al cibo, vista la concomitanza con il giorno di Pasquetta”.
Oreste Ciasullo, nella doppia veste di Sindaco di Savignano e di Presidente della Comunità Montana dell’Ufita, enti che hanno dato il proprio patrocinio alla manifestazione ha, a sua volta, ringraziato Slow Food per questa opportunità di far conoscere il territorio: “Noi ce la stiamo mettendo tutta per la buona riuscita della manifestazione, per dare la massima ospitalità alle 16 Comunità partecipanti ed al pubblico. Ci auguriamo che siano in tanti a scegliere Savignano e la Disfida per trascorrere una bella giornata di Pasquetta in allegria e degustando buon cibo. Il nostro desiderio è quello di far si che Savignano venga conosciuta anche per altri aspetti, non solo per quelli dell’emergenza, per il suo magnifico borgo medioevale, per il suo Castello”.
A questo proposito evidenziati quelli che sono i percorsi delle visite guidate programmate contestualmente alla Disfida con l’opportunità di scoprire il borgo antico, partendo da piazza Umberto fino al castello Guevara, attraversando gli attraenti vicoli, ammirando la Chiesa Madre dedicata a Sant’Anna con pregevoli aspetti architettonici esterni ed interni, la Fontana Angelica che quest’anno compie 100 anni, fino ad arrivare al castello dove restare senza fiato dal belvedere che spazia sulla valle del Cervaro oltre ad apprezzare la struttura monumentale della roccaforte.
E a proposito di paesaggio ed ambiente, Archidiacono ha anche evidenziato come la Disfida del Soffritto sia un evento virtuoso che rispetta l’ambiente; una manifestazione ad impatto zero grazie a strutture riutilizzabili, a stoviglie biodegradabili e compostabili che attraverso una macchina trita-organico in dotazione della Comunità del Cibo di terra Madre della Valle del Miscano e più precisamente di Montecalvo, nel giro di 12 mesi restituirà compost naturale che sarà utilizzato dalla Comunità Montana dell’Ufita quale fertilizzante; saranno inoltre utilizzati bicchieri in vetro che resteranno a ciascuno, quale ricordo da portare a casa.
Non mancherà l’intrattenimento musicale e i gruppi di Cantori a braccio provenienti da Paternopoli, Bonito, Melito e Vallesaccarda.
Nel corso della conferenza anche una piccola degustazione, con una selezione di prodotti locali a cura del refente Slow Food dell’Ufita, Mario Manganiello; solo un accenno a quelle che saranno le specialità locali da degustare alla Disfida di Paquetta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here