Savignano – Pustarza sito inquinante? Ciasullo: “Assolutamente… no”

0
1

Savignano – Caso strano a Savignano Irpino. Il Consiglio comunale di Ariano ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica del Tricolle per denunciare “… l’ipotesi di reato per inquinamento proveniente dalla discarica di Pustarza”. Fatto strano, come detto, perché della vicenda il primo cittadino del Comune del Calore, Oreste Ciasullo, ne è all’oscuro. “Mi sembra un po’ azzardato che un’amministrazione non interessata dalla discarica possa aver presentato un documento denuncia alla Procura. – spiega il sindaco – Se così fosse credo che la mia squadra politica sia pronta a prendere provvedimenti”. Chiuso da ormai una decina di giorni per verifiche sulla gestione delle vasche e non per problemi tecnici (si sta controllando l’operato della Ibi spa di Napoli), il sito di Pustarza sarà riaperto, dopo un sopralluogo da parte del sottosegretario all’emergenza rifiuti, tra una settimana. “Mi sembra eccessivo quanto affermato dal Consiglio arianese – continua Ciasullo – ma porremo attenzione alla vicenda. Pustarza, inoltre, è una struttura dello Stato e pertanto posta a controlli. Essendo un sito militarizzato, poi, ogni tipo di iniziativa deve esser concertata con il sottosegretario preposto. È anche vero che periodicamente l’Arpac compie indagini sulla discarica, ma si tratta solo di attestazioni che riguardano la correttezza o meno delle procedure adottate. Posso assicurare che se Pustarza rappresentasse una minaccia per l’ambiente e per i cittadini, il primo passo per risolvere il problema sarebbe sicuramente quello dell’amministrazione di Savignano”. Per quanto concerne le perdite di percolato dalla terza vasca, il sindaco fuga ogni dubbio: “E’ tutto ok”.(mar.ma)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here