Santo Stefano, Mastroberardino espone il suo programma

0
4

L’A.FI.S.(Associazione amici e tutela del fiume sabato) scende in campo alle amministrative di S.Stefano del Sole con il vice presidente Bruno Mastroberardino nella lista “Paese mio”. “Ho accettato la candidatura, come vicepresidente dell’AFIS – spiega Mastroberardino – di partecipare alla competizione amministrativa, per portare all’interno del Consiglio Comunale, il progetto di salvaguardia e di tutela del Fiume Sabato. Infatti, l’iter amministrativo, per la progettazione degli interventi strutturali e non, relativi alla ricostruzione naturalistica lungo le aree del fiume Sabato, era stato iniziato e portato avanti dall’Autorità di Bacino dei Fiumi Liri – Garigliano –Volturno d’intesa con la Provincia di Avellino già dal 03.12.2002. Successivamente, in data 12.12.2007 l’allora Ministro dell’Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio di concerto con i quattro comuni della Valle del Sabato Santo Stefano del Sole – Santa Lucia di Serino – San Michele di Serino – Serino, stanziò l’importo di un milione di Euro per l’intervento di sistemazione idraulica del tratto relativo fluviale al fine di scongiurare ulteriori esondazioni, fondi tornati indietro e nuovamente recuperati grazie all’aiuto del Dott Domenico Gambacorta, Assessore all’ambiente della Provincia di Avellino. Nel 2007 come associazione abbiamo intrapreso uno studio di fattibilità riguardante la costituzione del PARCO FLUVIALE DEL FIUME SABATO, progetto volto a fare del Parco una risorsa per l’ambiente e quindi per la green economy. Voglio impegnarmi nel reperire attraverso le strutture preposte, fondi europei che possano contribuire all’esecuzione definitiva di questo bellissimo progetto”. Per il candidato non ci sono dubbi: “Dobbiamo andare verso la green economy con i fatti e non con le parole perché è questo il nostro vero futuro economico atto alla sostenibilità ambientale e sociale”. L’istituzione della giornata ecologica con escursus in montagna e degustazione di prodotti tipici locali, di una fattoria sociale con annesso centro di accoglienza per gli animali abbandonati, l’adesione alla legge regionale per la coltivazione degli orti comunali, l’incentivazione dello sviluppo dell’agricoltura e delle attività agrituristiche, lo sviluppo della sentieristica e percorsi da trekking, il monitoraggio della difesa del suolo per prevenire rischi idrogeologici, la salvaguardia del patrimonio idrico con la valorizzazione delle sorgenti e delle fontane comunali, il completamento della rete fognaria anche per le zone periferiche, le piste ciclabili e la pesca sportiva, la messa in sicurezza della montagna con risanamento dei valloni comunali, la realizzazione di una rete di scarico delle acque bianche convogliate nel fiume Sabato, gli altri punti qualificanti del suo programma. Ma non solo. Accanto a tutto questo c’è anche la salvaguardia boschiva in aree boscate demaniali, l’istituzione del servizio di protezione civile, l’entrata nel circuito di IrpiniaTrekking,l’ Istituzione di un servizio di vigilanza ambientale, la promozione dello sviluppo delle energie alternative attraverso la partecipazione di consorzi comunali, la dotazione degli edifici pubblici comunali di pannelli fotovoltaici, l’adesione al progetto di GREEN ECONOMY e di GREEN PRIDE della FONDAZIONE UNIVERDE.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here