Rifiuti – Bertolaso chiederà lo scioglimento di 11 Comuni campani

0
7

Uno spazio di stoccaggio di circa 4,5 milioni di tonnellate di rifiuti sarà a disposizione, entro il 2010, per le società provinciali che erediteranno la gestione dei siti di stoccaggio dei rifiuti, le discariche e gli impianti di proprietà della provincia per il trattamento, la trasferenza, lo smaltimento, il recupero ed il riciclaggio dei rifiuti.
Lo ha riferito Guido Bertolaso, numero uno del Sottosegretariato all’Emergenza Rifiuti in Campania, intervenuto nel pomeriggio nel corso di un’audizione in Parlamento.

“Tra discariche e spazi programmati a fine dicembre 2009 – ha spiegato – noi contiamo di lasciare in eredità alle amministrazioni locali 4 milioni e 350mila metri cubi di spazio per lo stoccaggio dei rifiuti… vuol dire 4 milioni di mezzo circa di tonnellate di spazzatura, due anni di vita, di autosufficienza per la Campania. Contemporaneamente da fine anno il nuovo termovalorizzatore di Acerra sarà in grado di trattare 600mila tonnellate di rifiuti ogni anno”.

Bertolaso, sottolineando che negli ultimi 13 mesi di emergenza rifiuti in Campania la situazione “… è molto migliorata”, ha detto anche che si appresta a chiedere al Ministro dell’Interno lo scioglimento di 11 Comuni campani per inadempienze al decreto che, nel maggio dello scorso anno, lo ha nominato commissario.
La lista ufficiale dei Comuni inadempienti verrà diramata soltanto nella giornata di domani quando Bertolaso riprenderà i lavori in Commissione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here