Regione – Nappi: “Parità di genere? Romano offende le donne”

0
3

“Parità di genere? Mortificata non solo in Parlamento ma anche in Campania.” Sergio Nappi, consigliere regionale di Forza Italia, reitera la denuncia già presentata oltre un mese fa quando, con una nota ufficiale, ha chiesto lumi al Presidente del Consiglio regionale, Paolo Romano, in merito al mancato rispetto degli articoli 5 e 8 bis della legge 17/96 che impone il rispetto della parità di genere. “A distanza di oltre un mese dai miei rilievi – rileva ora Nappi – il Presidente Romano non ha ritenuto ancora di spiegare il perché non sia stata applicata la legge che impone la presenza delle donne nei consigli di amministrazione e nei collegi dei revisori dei conti effettuate dal Consiglio regionale.” “Romano – aggiunge il consigliere regionale – avrebbe dovuto adottare provvedimenti risolutivi. Alla data odierna, invece, non si è degnato neanche di rispondere alla mia nota. Un atteggiamento inspiegabile che si commenta da solo e che è profondamente offensivo nei confronti delle donne campane.” “Da una verifica amministrativa – prosegue il Consigliere regionale – è emerso che a distanza di oltre due anni dall’approvazione della legge, la nomina della struttura tecnica che avrebbe dovuto vigilare sul rispetto della parità di genere, non è mai stata messa all’ordine del giorno del Consiglio regionale. Ciò è stato confermato dal direttore generale dell’ufficio Presidenza, studi legislativi e legali, che con una nota (protocollo 354/P.2014) ha comunicato ‘la assenza di specifiche indicazioni sull’individuazione della struttura tecnica di supporto.’ ” “Il Presidente Romano deve una risposta chiara a tutto il Consiglio regionale e alle donne campane. Mi auguro – conclude – che nelle prossime ore si degni di rispondere e si adoperi per garantire finalmente il rispetto della legge.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here