Regione – Crollo palazzina Afragola, il cordoglio di Foglia e Nappi

0
11

Napoli – Il Consiglio Regionale della Campania, convocato, di intesa con i Capigruppo consiliari, in via di urgenza dal Presidente, Paolo Romano, a seguito del crollo dell’edificio ad Afragola, ha commemorato, osservando un minuto di silenzio, i militari italiani, Mauro Gigli e Pier Davide De Cillis, caduti nell’ultimo attentato in Afghanistan e le vittime del crollo, auspicando pronta guarigione per la piccola Imma, sopravvissuta alla tragedia e “… simbolo di vita e di speranza”, così come ha sottolineato il Presidente Romano.
Il Consiglio ha, quindi, approvato una proposta di legge, a maggioranza, con l’astensione dell’UdC, del Pd, del Pse, di IdV e di Api, che stanzia trentamila euro a favore dei familiari diretti delle tre vittime del crollo della palazzina nel Comune di Afragola, i coniugi Pasquale Zanfardino ed Enrica Tromba e la signora Anna Cuccurullo.

Solidarietà e cordoglio sono state espresse dal Gruppo dell’UdC con il consigliere irpino Pietro Foglia secondo il quale “… gran parte della tragedia è dovuta al degrado del patrimonio edilizio, di fronte al quale la Regione deve assumere iniziative volte alla prevenzione e al controllo del territorio”.
Per Foglia “… lo stanziamento di trentamila euro è sicuramente insufficiente e sarebbe stata sufficiente una delibera della Giunta per approvarlo. Occorre fare di più – ha rimarcato Foglia – ecco perchè abbiamo proposto un fondo di 150mila euro per le famiglie delle vittime delle calamità naturali e chiediamo alla Giunta che ponga in essere un piano di riqualificazione del patrimonio edilizio”.

Il consigliere Sergio Nappi (Noi Sud) si è associato alle manifestazioni di cordoglio e solidarietà auspicando una legislazione di sistema per far fronte alle diverse emergenze. “Il dato essenziale che emerge – ha sottolineato – è che le modifiche al Piano-casa dovranno essere incentrate sulla riqualificazione del patrimonio esistente e sulle risorse necessarie per realizzarla” (il gruppo di Noi Sud ha presentato una proposta di legge per le modifiche al Piano casa che prevede l’incremento del bonus volumetrico dal 35 al 50% in caso di abbattimento e ricostruzione degli edifici).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here