Rapina alla gioielleria: ai domiciliari la complice di Petrarca

0
4

Mugnano del Cardinale – Ieri pomeriggio i Carabinieri della Compagnia di Baiano hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari emessa dal G.I.P. della Procura della Repubblica di Avellino, Giuseppe Fiore, nei confronti della 20enne della provincia di Caserta, che il 17 febbraio era stata fermata insieme ad un 24enne napoletano, Raffaele Petrarca, in merito alla rapina perpetrata il 23 ottobre dello scorso anno ai danni di una gioielleria di Mugnano del Cardinale. In particolare i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Campagnia di Baiano hanno notificato l’ordinanza a M.E. 20enne di Casaluce, in avanzato stato di gravidanza, che dopo essere stata arrestata e dopo i rilievi dattiloscopici è stata tradotta presso il suo domicilio a Casaluce, dove le è applicato il regime degli arresti domiciliari. Il provvedimento trae origine dalle indagini condotte dal Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia CC di Baiano, dirette dal P.M. Maria Luisa Buono e coordinate dal Procuratore Capo della Repubblica presso il Tribunale di Avellino Aristide Romano. Le indagini sono tuttora in corso per identificare eventuali altri complici.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here