Provincia – Si pensa ad un Centro di Alta Formazione

0
6

Avellino – Ennesimo incontro, questa mattina, tra l’assessore al Lavoro della Provincia di Avellino Giuseppe Solimine, gli Enti di Formazione e le organizzazioni sindacali confederali quali componenti del Tavolo Anticrisi.
Cgil, Cisl e Uil, tramite i Segretari Generali Petruzziello, Melchionna e De Feo, sin dalla presentazione della piattaforma unitaria, hanno avanzato l’ipotesi di un lavoro mirato di monitoraggio e di un’attenta verifica delle condizioni dell’apparato produttivo dell’industria e dei servizi per mirare la proposta alla preventiva definizione del reale fabbisogno formativo.
Un lavoro che dovrà essere programmato e sviluppato unitamente alle Associazioni Imprenditoriali che dovranno essere parti attive del confronto al Tavolo Anticrisi, nel rapporto con la Provincia ma anche con la Regione Campania per quanto attiene il pezzo programmatico legato alla Formazione.
In occasione dell’incontro che dovrà tenersi con l’Assessore Regionale Gabriele, dovranno essere formalizzate le proposte di recupero del massimo di qualità della formazione finalizzata alla riqualificazione ed alla rioccupazione di lavoratori fruitori degli ammortizzatori sociali o espulsi dal ciclo produttivo.
La formazione di qualità, programmata per il futuro e certificata per il passato, dovrà essere una delle condizioni di approvazione e finanziamento della proposta formativa per rendere visibile il rapporto tra fabbisogno del mondo della produzione e la domanda del mondo del lavoro.
La formazione in stretto rapporto con le strutture produttive potrà essere l’unico percorso fattibile legato direttamente al lavoro ed alla necessità di convertire la potenziale occupazione in effettivi posti di lavoro.
Condivisa la proposta la proposta dell’assessore provinciale per un Centro di Alta Formazione, con la collaborazione delle Università della Campania e gli Enti di eccellenza presenti sul territorio regionale, allo scopo di dare risposte significative a tanti giovani laureati che fuggono dal territorio provinciale alla ricerca di diverse possibilità occupazionali.
Come è da valutare anche il rilancio del decentramento della Formazione con l’utilizzo di locali idonei di Enti dismessi o degli stessi Centri per l’Impiego funzionanti nella provincia.
“Valutiamo l’incontro di questa mattina sicuramente positivo – hanno spiegato i segretari – per l’analisi svolta ed il contributo offerto dagli Enti di formazione, nonostante l’assenza per impegni regionali dell’Assessore Gabriele. Un momento di confronto successivo con lo stesso Assessore sarà opportuno per delineare il quadro preciso delle competenze e per la programmazione di iniziative condivise dalle Organizzazioni sindacali confederali e dal Tavolo Anticrisi”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here