Pratola S., morì dopo 20 giorni di agonia: chiesto rinvio a giudizio

0
5

Avellino – Sull’incidente stradale che causò nel dicembre del 2010 il decesso di Giuseppe Di Palma, 38enne di Pratola Serra, la Procura di Avellino ha chiesto il rinvio a giudizio per un autotrasportatore originario di Sarno, accusato secondo gli inquirenti di imperizia e imprudenza alla guida dell’autocarro.

I fatti. Era il 20 novembre di due anni fa quando sulla variante 7 bis, all’altezza dello stabilimento Gasparini di Pratola Serra, un autocarro rallentò improvvisamente per accedere ad un area laterale della carreggiata, costringendo il 38enne irpino ad una brusca manovra di frenata. L’accusa sostiene che l’autotrasportatore, nel compiere la manovra, non avrebbe attivato gli indicatori di direzione. Come conseguenza, la sterzata d’istinto dell’irpino fece si che la sua 600 finisse contro il guardrail. Il 38enne riportò un grave trauma addominale e fu trasferito nel reparto di Terapia Intensiva del Cardarelli, dove morì dopo circa 20 giorni di agonia.

Il gup del Tribunale di Avellino dovrà ora decidere sulla richiesta di rinvio a giudizio presentata da parte della pubblica accusa. L’udienza riprenderà il prossimo 16 ottobre.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here