Piano Casa – La Uil: “Occasione di rilancio per le piccole imprese”

0
5

Avellino – In occasione della discussione sul Piano Casa e sugli adempimenti amministrativi previsti dalla legge regionale a carico dei Comuni, ed in particolare delle decisioni che dovrà assumere il Comune di Avellino nella seduta del Consiglio comunale di domani sera, la segreteria irpina della Uil ritiene necessario sottolineare alcune considerazioni “… fondamentali per il futuro sviluppo della nostra città capoluogo”.

“E’ necessario – si legge nella nota – determinare le condizioni ideali per stimolare gli investimenti dei privati e creare le opportunità e le convenienze per l’imprenditoria del settore per interventi di adeguamento sul patrimonio abitativo, generando a valle importanti prospettive di produzione per il settore dell’edilizia e per nuove opportunità occupazionali. In tale ottica diventa fondamentale allargare quanto più possibile la delimitazione delle zone urbanistiche interessate ad incrementi di volumetria, nel rispetto degli indici prefigurati dal Piano Urbanistico Comunale, sia nel perimetro urbano che nelle periferie per l’edilizia abitativa privata e pubblica”.

“Invitiamo la Giunta ed il Consiglio comunale a valutare con attenzione la problematica urbanistica e di assumere decisioni capaci di dare risposte alle aspettative dei cittadini e del mondo della produzione e del lavoro. Il Piano Casa può essere l’occasione del rilancio di tante piccole-medie Imprese della nostra provincia che generalmente occupano anche lavoratori locali, che fanno riferimento alle Associazioni Imprenditoriali e sono maggiormente affidabili dal versante contrattuale, dell’applicazione delle norme assicurative e contributive e per la sicurezza. Lo stesso piano può diventare una significativa risposta ai tanti lavoratori del settore dell’edilizia e dell’indotto delle costruzioni che sono alla spasmodica ricerca di un posto di lavoro. Tanti piccoli lavori di ristrutturazione edilizia possono produrre centinaia di posti di lavoro e combattere efficacemente le disastrose ricadute della crisi e ridare un ruolo trainante al settore dell’edilizia nella nostra provincia”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here