PdZ Lioni – Veloterapia: successo per “La neve e l’isola”

0
5

Lioni – Si è svolta nella splendida cornice del Golfo di Napoli, “La Regata verso Ischia – esperienza di Velaterapia” – prevista dal Progetto “La Neve e L’Isola”. La Progettazione, che rientra nel quadro di un percorso integrato socio-ricreativo, è stata presentata alla Regione Campania dal Consorzio dei Servizi Sociali “Alta Irpinia” e dai Piani Sociali di Zona A1 di Ariano (Capofila del Raggruppamento), A7 di Mecogliano, A5 di Mugnano ed N3 di Ischia-Procida, in riferimento al Bando n. 1408 del 17/12/08 per la realizzazione di programmi di fruizione del mare e della montagna da parte delle persone disabili. L’esperienza si è subito annunciata particolarmente coinvolgente e promette, per i prossimi appuntamenti di Agosto e Settembre, di portare ulteriori stimoli importanti per il rafforzamento delle relazioni fra soggetti disabili e non, attraverso una vasta gamma di attività che in ogni caso arricchiscano il bagaglio di esperienze delle persone disabili e dei loro familiari. “L’iniziativa è stata promossa per consentire a circa 100 persone disabili di godere dei benefici effetti di una vacanza al mare in luoghi attrezzati, di crearsi spazi di vita indipendente” e di narrare esperienze vere legate alle problematiche dell’handicap e della disabilità – spiega il Presidente del Consorzio Donato Cataldo. La “Neve e l’Isola”, progetto per la fruizione del mare da parte delle persone disabili, risponde anche ad un’altra esigenza legata alle particolari condizioni climatiche di questo periodo. E’ una risposta, anche se ovviamente molto parziale, alle esigenze di salute delle persone in situazione di disabilità”.
“L’intento principale – ha spiegato il direttore del Consorzio Giuseppe Del Giudice – è quello di migliorare le condizioni psico-fisiche delle persone disabili permettendo loro di dimostrare, attraverso una vasta gamma di attività sportive, ludico-ricreative e socializzanti, le proprie capacità e di condividerne le gioie con gli amici, i familiari e le tante persone che parteciperanno. In particolare, l’evento mira a creare concrete opportunità di integrazione in cui i portatori di handicap sono accomunati nelle attività e nel divertimento”. “L’obiettivo prioritario del Progetto – aggiunge il Responsabile Area Disabili Generoso Trombetta – infatti, è quello della complementarietà tra persone disabili e non, senza alcuna distinzione di abilità. L’integrazione sociale, infatti, ha senso ed efficacia soltanto se coloro che detengono le abilità richieste dal contesto sociale di riferimento imparano ad integrarsi con coloro che presentano deficit di capacità”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here