Pd – Direzione provinciale: 7 firmatari presentano il ricorso

0
3

Avellino – Maria Renna, Valentina Corvigno, Luigi Famiglietti, Rodolfo Salzarulo, Stefano Farina, Rosanna Repole (Territori e Nuove Generazioni) e Emilio Montemarano (Itinerario democratico davvero): sono questi i firmatari del ricorso presentato alla Direzione Regionale del Pd in seguito all’esito della direzione provinciale dello scorso 21 febbraio riunita per discutere ed approvare le candidature da inviare al vaglio dell’Assemblea e della Direzione Regionale del prossimo venerdì 26 febbraio.

Il ricorso

L’andamento della direzione“La discussione dell’organismo si è sviluppata sulla base della proposta nominativa enunciata dal segretario provinciale Caterina Lengua: Vanda Grassi, Rosa D’Amelio, Donato Pennetta, Franco Vittoria e un quinto nome che sarebbe stato indicato in seguito da Italia Popolare.
Il segretario Lengua ha aggiunto che, nel percorso di audizione da lei tenuto nei territori della provincia, erano emersi altri nomi e non sostenuto l’uscente On.le Luigi Anzalone.
In relazione si dava lettura di uno scritto con cui, lo stesso On.le Anzalone, prendeva atto delle risultanze della consultazione e, con amarezza e serenità, comunicava al partito la volontà di non essere candidato.
Quanto agli altri nomi il segretario ha asserito che due dei tre (Vanni Chieffo e Lello De Stefano) erano emersi, ma in maniera non forte; un altro, quello di Rodolfo Salzarulo (di area Bindi), sindaco, era stato posto con maggiore forza nei diversi incontri, oltre che essere stato sostenuto da una componente, “Territori e Nuove Generazioni”, presente in tutta la Provincia e che ha ottenuto il 15% alle primarie dello scorso mese di ottobre.
Il segretario ha aggiunto che, in ogni caso, l’Ufficio Politico non ha ritenuto di includere il nome di Rodolfo Salzarulo nella rosa dei nomi proposta in quanto lo stesso proviene da Lioni, e che in quel comune c’è già un altro candidato nella rosa dei nomi indicati alla Direzione.
Nel corso del dibattito si è, invece, da più parti affermato che una componente emersa dalle primarie (Bersani) con il 40% complessivo è presente nella lista con un solo candidato, appartenente ad una sola delle due liste e che Rodolfo Salzarulo, eletto nella lista Lista Campania con Bersani (area Bindi) delegato all’assemblea nazionale, non è stato accolto nella rosa dei nomi, penalizzando l’intera componente ed un’area significativa del Partito e dei territori della Provincia.
C’è stata una discussione molto articolata, in particolare sulla opportunità di includere come quinto nome della lista un candidato di altro partito. In conclusione del dibattito è stata messa ai voti la medesima proposta di nomi riportata in introduzione: Vanda Grassi, Rosa D’Amelio, Donato Pennetta, Franco Vittoria e un quinto nome che sarebbe stato indicato in seguito da Italia Popolare”.

L’esito della votazione – Componenti la Direzione 35 (ad essi si è aggiunto il voto del segretario e quello del presidente), quindi in totale 37, con una maggioranza richiesta di 19 voti.
Voti favorevoli alla proposta della segreteria 16
Voti contrari alla proposta della segreteria 5
Voti astenuti sulla proposta della segreteria 8

Le ragioni del ricorso“Per la ragione dell’indeterminatezza della proposta nominativa, in specie sul quinto nome, non espressione del PD ma di altra formazione che, in simultanea lavora per costruire la lista di API e manifesta la volontà di non aderire al PD, che nel caso in specie si mette in svendita; per la ragione che non si è raggiunta la maggioranza effettiva del Direttivo Provinciale, hanno proposto ricorso e propongono all’attenzione del Direttivo Regionale perché se ne faccia oggetto di discussione nella seduta di ratifica delle liste per la prossima competizione regionale.
Nel contempo si sottopone all’attenzione della Direzione la situazione reale che si è prodotta nel partito. La vice segretaria provinciale Mirella Giova, che aveva condotto le consultazioni nei territori insieme al segretario Lengua, si era dimessa nella riunione di direzione in quanto ‘nonostante l’apprezzabile lavoro di consultazione, i nomi proposti alla direzione provinciale di Avellino erano coincidenti con quelli originariamente previsti dall’ufficio politico prima della consultazione, e che nessun arricchimento era derivato dal patrimonio di discussione emerso dai territori’. La stessa ex vice segretaria ha lasciato il PD e, nella giornata di ieri – 23 febbraio – ha ufficializzato la sua candidatura nelle liste di Italia dei Valori”.

Il Pd in Irpinia“Il gruppo provinciale sta progressivamente perdendo i propri consiglieri: nell’ultima seduta del consiglio, il 23 febbraio, ci sono state le dichiarazioni di indipendenza dei consiglieri Antonio Aufiero e Salvatore Biazzo. Un altro consigliere provinciale, Filuccio Tangredi, indicato dal PD come candidato sindaco per il PD a Cervinara, oggi dichiara alla stampa di non essere espressione del PD ma candidato civico. Altri sindaci stanno esprimendo malessere e disagio nella condizione attuale, oltre a manifestare volontà di “fuga” ampiamente illustrate dalla stampa locale. Per lo più si tratta di uomini, e donne, su cui la dirigenza attuale, con qualche dilettantismo, aveva scommesso e continua a farlo. Alla situazione provinciale di Avellino fa riscontro quanto già sta avvenendo, in maniera peraltro pesante, a Napoli con gli abbandoni già troppo noti, di consiglieri regionali e comunali, e a Caserta, del sindaco e della giunta.
Non riteniamo che questo sia il clima giusto per affrontare una campagna elettorale, di per sé già difficile e dall’esito incerto. A meno che non ci siano pericolose derive già in atto che fanno pensare più a guerre intestine che a semplice fuoco amico.
Dunque chiudiamo con l’appello a ridiscutere con serenità e a rivedere quanto è possibile, recuperando aree di pensiero e personalità politiche significative nei diversi contesti provinciali, a partire da Avellino e dalla candidatura di Rodolfo Salzarulo, espressione di Territori e Nuove Generazioni (area Bindi)”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here