Nasce il patto UdC-Rif. Liberali, Casarella: “Sostegno a Sibilia”

0
1

Avellino – “La federazione nasce dalla vicinanza di idee dei due gruppi, dalla comunione di intenti e dalla condivisione di una piattaforma politica programmatica, non certo per la rivendicazione di poltrone o potere”. Così Carmine De Angelis stamane nel corso della presentazione – presso la Sala Grasso di Palazzo Caracciolo ad Avellino – del patto federativo in seno al Consiglio provinciale tra i gruppi dell’Unione di Centro e dei Riformisti e Liberali per la Nazione. Presenti al tavolo dei relatori, oltre a De Angelis e Francantonio Rossi, il capogruppo dell’UdC alla Provincia Carmine Casarella, Ernani Venuti e Antonio Aufiero. In sala il vicepresidente della Giunta provinciale Vincenzo Sirignano e l’assessore Maurizio Petracca.

VERSO IL PARTITO DELLA NAZIONE – L’appuntamento odierno rappresenta il nuovo step d’avvicinamento dei Riformisti Liberali in vista della Festa Nazionale dell’UdC a Chianciano e in linea con la piattaforma politico-programmatica del nascente Partito della Nazione. “La nascita della federazione si basa su una duplice motivazione – ha spiegato De Angelis – da un lato il rafforzamento della componente nell’Esecutivo, già ben rappresentata dagli assessori dell’UdC; dall’altro la semplificazione dell’attività politico-progettuale dell’Ente. A livello nazionale, stiamo vivendo una stagione di profondi sconvolgimenti. Non esistono le condizioni storico culturali affinché il bipartitismo possa essere calato nel quadro italiano. E’ necessario dunque tenere conto della dimensione storica delle idee che hanno fatto la storia di questo Paese. In questo senso diciamo sì al dialogo anche con la corrente dei ‘finiani’ così come con ‘Io Sud’ e con tutte quelle forze che dal ’94 in poi hanno vissuto quell’esperienza profondamente negativa della vita politica in Italia che non ha mai portato alla stabilizzazione del contesto generale”.

‘NESSUNO STRAPPO UDC-PDL’ – Positivo il giudizio sul patto federativo da parte dell’UdC. Così Casarella: “La federazione nasce per rafforzare la maggioranza non per creare problemi. Il sostegno dell’UdC a Sibilia non è mai venuto meno; anzi, da oggi risulterà maggiormente rafforzato. Non c’è stata crisi e non ci sarà crisi – aggiunge – ma solo opinioni diverse che saranno facilmente ricucibili con accordi e intese che porteranno soltanto al bene dell’amministrazione provinciale”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here