Montoro S. – Sel: “Basta con la vendita dei beni comunali”

0
6

Il consiglio comunale di Montoro Superiore a fine giugno ha approvato a maggioranza la proposta di messa in vendita degli ultimi suoli pubblici disponibili, a partire dal terreno in Via Flavita alla frazione S. Eustachio.
Si ripetono i saldi di fine stagione come nella prima amministrazione De Giovanni, che con delibera ferragostana mise all’asta sia l’area degli ex- prefabbricati in via Carrara a Banzano che quella di via Macello a Torchiati.
A Banzano i suoli comunali potevano consentire la realizzazione di strutture al servizio dei giovani,del tempo libero e dello sport,o in alternativa la edificazione dello stesso Polo scolastico,senza sacrificare anche l’attuale scuola elementare,che sarà ceduta ai privati,insieme ai suoi ampi spazi esterni, in pieno centro. A Torchiati, con la ulteriore vendita dei suoli in località Subie il capoluogo del nostro Comune dovrà dire definitivamente addio ai suoi sogni di gloria e di splendore. Infatti,allo stato attuale, abbiamo un accesso all’Area industriale praticamente inesistente. E’ di questi giorni la tragicomica situazione di un altro Tir incastratosi sotto il cavalcavia di Chiusa, unico vicoletto di accesso all’area: questi sarebbero i risultati degli 8 milioni di euro che complessivamente andremo ad investire. Per la frazione Aterrana è stato davvero un grave delitto il non aver saputo o voluto valorizzare le preziosissime risorse architettoniche e paesaggistiche che questa perla di territorio gelosamente custodisce. Dopo aver lasciato all’ abbandono e devastato il suo centro storico ora si vuole sostituire altro grigio cemento alle pietre e alla loro storia millenaria,vendendo anche i suoli di via Rispettina. Chi o cosa impone di vendere ad ogni costo fino all’ ultimo centimetro di terra,nonostante ci dicano che in bilancio ci sia un avanzo di cassa di 900.000 euro?
Si pensa,con cinico distacco,di vendere gli ultimi terreni di Famiglia, ove per ”Famiglia”,a differenza di altri,intendiamo quella di tutti i Cittadini!. E’ chiaro come il sole che questo personalissimo e miope modo di amministrare alla fine produrrà solo desolazione urbana e degrado sociale! Qui non si vuole essere contro l’ordinato sviluppo di edilizia residenziale, ma questo è un compito che spetta ai privati. Un’Amministrazione comunale degna di tal nome dovrebbe usare i suoli pubblici per opere di utilità sociale o per calmierare i prezzi dei suoli, rendendo accessibile a tutti il diritto alla casa , non diventare lo sponsor di una inarrestabile macchina da costruzioni e cemento. Oggi si stanno di nuovo favorendo con linee strategiche sbagliate speculazioni che soffocano nei fatti ogni futura iniziativa pubblica e la libera concorrenza,vendendo poco per volta i beni di tutti i Cittadini,senza nemmeno ascoltare la loro opinione. A causa di questa folle corsa dal lontano 2004 Montoro Superiore non ha preso un solo euro dai finanziamenti regionali ed europei,fondi che servivano alla ristrutturazione di beni storici e ambientali , per il turismo,le strade rurali,per i centri sociali e di aggregazione giovanile,per impianti sportivi e parchi a verde attrezzato. Lo testimoniano le tante Opere realizzate in altri Comuni senza mettere le mani nelle tasche dei suoi Cittadini. C’è bisogno di una proficua collaborazione tra l’ Ufficio Tecnico comunale e i tanti giovani,validi,professionisti presenti sul territorio,per costruire insieme un grande laboratorio di idee e progetti, sfruttando al massimo tutte le opportunità che le Leggi in materia urbanistica propongono per le aree degradate, per residenze in favore delle giovani coppie o a tasso agevolato per chi non può permettersi la villa o l’appartamento da 300.000 euro. Occorre coinvolgere i nostri imprenditori di elevata e riconosciuta professionalità,ma che al momento sono mortificati e lasciati al loro destino da caste e nuovi monopoli che ricordano il feudalesimo dei vassalli e valvassini. Senza dimenticare i Piani di recupero dei Centri storici,mai adottati e lasciati ad ammuffire nel cassetto dal lontano 2005, mentre l’adozione di un Piano urbanistico comunale moderno e funzionale oggi sembra già una chimera, anche nella prospettiva dell’unificazione delle due Montoro . Un saggio e oculato uso del flusso dei finanziamenti sopra descritti avrebbe innalzato notevolmente la qualità della vita,l’offerta turistica,e il miglioramento dei servizi al cittadino. Un Distretto industriale adeguatamente urbanizzato e all’altezza dei tempi potrebbe attrarre imprenditori seri e qualificati per portare sviluppo e occupazione, soprattutto in favore dei giovani. In tutti questi casi avremmo investito attraverso i nostri beni immobili e i suoli comunali sul benessere collettivo come farebbe un qualunque buon Padre di famiglia nei confronti dei suoi figli.
SINISTRA ECOLOGIA LIBERTA’ chiede , pertanto:
1- La sospensione di ogni decisione in merito alla vendita di nuovi immobili comunali
2- L’apertura di un tavolo di confronto con le forze politiche , sociali e culturali per discutere ALLA LUCE DEL SOLE della destinazione dei beni pubblici e sull’uso del ricavato di eventuali alienazioni
3- Al Partito Democratico , il cui coordinatore , dott. Cerrato, aveva fatto della destinazione sociale del suoli di Via Flavita un punto qualificante della propria esperienza politica, di prendere una posizione ufficiale sulla dismissione dei beni pubblici .
Il circolo di Montoro-Solofra di Sinistra Ecologia e Libertà sarà nelle frazioni di Montoro per una campagna informativa sulla questione dei suoli comunali. Si tratta di una prima iniziativa per promuovere un ampio coinvolgimento della cittadinanza montorese su un tema di vitale importanza ed assicurare una autentica partecipazione democratica sull’intera gestione del patrimonio pubblico, materia di interesse generale, come ha dimostrato l’ esito dei referendum anche nel nostro comprensorio.
Questo il calendario degli appuntamenti:
DOMENICA 24 LUGLIO (mattina) : Frazioni S. Eustachio, Caliano , Aterrana ;
DOMENICA 31 LUGLIO (mattina) : Frazioni Banzano, Chiusa , Torchiati , S. Pietro

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here