Mirabella – Sirignano: “Rinascita socio-culturale per Rione S.Angelo

0
5

Mirabella – Una vera e propria rinascita sociale e culturale. E’ l’obiettivo del sindaco di Mirabella Eclano, Vincenzo Sirignano, per il quartiere di Sant’Angelo che di qui a pochi giorni vedrà l’inizio di una lunga serie di interventi urbanistici volti ad una sostanziale riqualificazione dell’area. Alcuni giorni fa è stato dato il via all’iter del Contratto di Quartiere e tra pochissimi giorni tutta la macchina dei lavori si metterà in moto. Interventi radicali e profondi quindi a Rione Sant’Angelo che si prolungheranno, stima il primo cittadino eclanese, per circa un anno e mezzo. “Pochi giorni fa è stata consegnata l’area interessata all’impresa aggiudicataria dell’appalto; per celebrare l’inizio dei lavori organizzeremo, con tutta probabilità dopo Ferragosto, una cerimonia di inaugurazione per la posa della prima pietra”, ha annunciato Sirignano. Un progetto pilota, di circa 6 milioni di euro, primo in tutta la Provincia, da cui derivano quindi grandi aspettative.
La rinascita, o meglio nascita sociale del quartiere passerà attraverso la costruzione di una casa anziani e centri sociali che accolgano la società civile per diverse funzioni. “Attualmente il quartiere – continua il sindaco Sirignano – non possiede la benché minima infrastruttura sociale: nostro impegno sarà quindi crearne di nuove per garantire la vivibilità dell’area”.
L’inizio dei lavori è stato relativamente ritardato perché prima si è dovuto risolvere l’annoso problema dell’approvvigionamento idrico del quartiere. È stato infatti costruito un nuovo acquedotto (circa 2 km di condutture), indipendente da quello che alimenta il vicino centro storico e che da solo non era più sufficiente a sostenere la richiesta di acqua della popolazione. Sarà data la giusta solennità all’inizio di quella che si preannuncia una nuova epoca per questa zona di Mirabella Eclano. Non solo facciate di edifici e marciapiedi ma la realizzazione ex novo di terreno fertile per la vita sociale e culturale della comunità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here