Le informazioni della Cisl sulla imposta sostitutiva del 10%

0
3

Avellino – La Fai-Cisl Irpina, informa tutti i lavoratori dipendenti di aziende agricole o Alimentari che l’Agenzia delle Entrate con la risoluzione del 17 agosto 2010 ha chiarito le retribuzioni sulle quali và applicata l’imposta sostitutiva del 10%, in luogo della tassazione ordinaria. Rientrano nel regime di tassazione agevolata le indennità o maggiorazioni percepite per lavoro distribuito su turni ed il compenso ordinario percepito per prestazioni di lavoro notturno, e non soltanto le indennità o maggiorazioni percepite per tali prestazione. IL lavoratore turnista non gode del beneficio se il turno ricade durante l’orario diurno, gode del beneficio se presta lavoro notturno. Il lavoratore non turnista non gode del beneficio se presta il proprio lavoro giornaliero normale nel periodo notturno, gode del beneficio se presta il proprio lavoro, nel periodo notturno occasionalmente. L’agevolazione fiscale viene riconosciuta a partire dai redditi di lavoro dipendente conseguiti nel 2008 . Per le retribuzioni sottoposte per gli anni 2008 e 2009 alla tassazione ordinaria anziché all’imposta sostituiva agevolata del 10%, i lavoratori dipendenti che hanno percepito tali indennità possono far valere la tassazione più favorevole presentando una dichiarazione integrativa, alla quale và allegata la dichiarazione del datore di lavoro attestante le somme erogate a titolo di incremento della produttività del lavoro sulle quali non ha applicato la tassazione sostitutiva del 10%.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here