La provocazione: “Frana’s Day”, “il mostro si mette in mostra”

0
7

Montaguto – Frana… Ma chi lo dice che è un problema? A volte può essere una risorsa e così, Montaguto.com, lancia la sua provocazione: “Frana’s Day”, la Giornata Nazionale della Frana.
“Chi ha detto che la frana è un mostro? – chiariscono gli organizzatori in una nota – Noi ormai ci siamo affezionati! Siamo onorati di ‘ospitare’ la frana più estesa d’Europa! Come? Nessuno ne è a conoscenza? Non è possibile, bisogna rimediare! E dunque, perchè non festeggiare?”.
Tutti sono stati invitati all’evento che si terrà ai piedi della “nostra amata frana”, al chilometro 43 della SS90, Montaguto Scalo domenica 16 agosto, alle ore 16. Per l’occasione sarà allestito anche un buffet. E ovviamente, come ogni manifestazione che si rispetti, saranno presenti le istituzioni, per onorare come si deve una giornata così importante. “Un invito sarà inviato anche al Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, al Presidente della Regione Campania, Antonio Bassolino e al Capo della Protezione Civile Guido Bertolaso, oltre ovviamente a tutti i sindaci della zona, ivi compresi quelli di Avellino e Foggia”.
“L’evento – spiegano – sarà la degna conclusione di un teatrino che si protrae ormai da tempo immemore – quasi quattro anni – e non sembra aver fine. E’ una sorta di circolo vizioso, dove gli attori fanno il classico scaricabarile all’italiana. Ora, le cose forse stanno davvero muovendosi. Ma la presa in giro è dietro l’angolo.
Infatti, non appena vista in pericolo la ferrovia, Trenitalia ha evidentemente smosso mari e monti. Non si spiegano altrimenti tutta questa improvvisa sollecitudine verso un problema che, da tre anni e mezzo a questa parte tiene in scacco una statale e la Valle del Cervaro intera e che ha creato un disastro all’economia”.
Una polemica? Assolutamente sì. Senza ironia né sarcasmo. Un “grido di sdegno”, lo definiscono gli organizzatori, perché “il problema c’è, ma finché non tocca tutti, non ci si pensa minimamente a risolverlo”.
“Adesso, a venticinque giorni dalla chiusura della SS90, con il binario della tratta Foggia-Benevento in serio pericolo, c’è la ‘corsa alla frana’. I media accendono le telecamere e i flash si sprecano. Il mostro si è messo in mostra. Ora è una star. Ma in questi tre anni e mezzo dov’erano tutti?”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here