Irisbus – il Consiglio di Ariano propone soluzioni per la vertenza

0
5

Il Presidente della Regione, On. Stefano Caldoro dovrebbe partecipare all’incontro di mercoledì 3 agosto a Roma. Lo ha annunciato l’On. Ettore Zecchino nel corso dell’incontro tenutosi nella Sala Consiliare del Comune di Ariano Irpino tra l’Amministrazione comunale, il Consiglio e i lavoratori della Irisbus. La Città di Ariano si prende la responsabilità di acquisire un ruolo centrale nella vertenza. Il Sindaco facente funzione, Crescenzo Pratola, oltre a garantire la presenza del Consiglio e della Giunta, a Roma per la manifestazione organizzata da tutte le sigle sindacali, con la partecipazione dei Ministri dello Sviluppo Economico, dell’Ambiente e dei Trasporti, ha anche annunciato la disponibilità del Comune ad organizzare dei pullman.
In sala i numerosissimi lavoratori arianesi dell’Irisbus. Portavoce Angelo Giardino che ha evidenziato come per il giorno 3 a Roma bisognerà arrivare con delle proposte serie poiché i lavoratori hanno messo in atto tutto quanto era nelle loro possibilità.
E così dopo numerosi interventi in cui ciascuno ha rimarcato la gravità della situazione ed ha offerto il proprio sostegno e la propria solidarietà ai lavoratori è stata approvata una proposta da portare all’attenzione del Presidente della Provincia, Cosimo Sibilia, che ha convocato per domani, sabato 30 luglio, un incontro con i Parlamentari Regionali, Nazionali e del Parlamento Europeo.
Tre i punti formulati dall’Assise presieduta dal Presidente del Consiglio facente funzione Giovanni La Vita:
1. Contrastare il trasferimento del ramo aziendale da Fiat Irisbus ad Itala S.p.a.
2. Imporre l’adeguamento del Parco Autobus negli enti pubblici territoriali previa istituzione di una voce straordinaria di finanziamento delle politiche di sviluppo della mobilità e dei trasporti pubblici.
3. Istituire una clausola di salvaguardia nei bandi per l’espletamento delle gare d’appalto per l’acquisto degli autobus al fine di favorire gli stabilimenti industriali della comunità nazionale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here