Irisbus, De Feo: “Marchionne sconvolgente, riapriamo il confronto”

0
5

“La dichiarazione di Marchionne, a.d. della FIAT , in merito alle scelte di FIAT Industrial sul destino dello stabilimento della IRISBUS in Valle Ufita è assolutamente sconvolgente per i lavoratori e per l’intera provincia di Avellino”. A dichiararlo è Franco de Feo, segretario provinciale della Uil irpina. Nel mentre si aspettava un intervento del Governo con la riconvocazione del Tavolo Ministeriale un’altra tegola si abbatte sull’economia irpina e determina una prospettiva disastrosa per i 700 lavoratori della IRISBUS e di tutte le altre centinaia dell’indotto. “Bisogna riaprire, con immediatezza, il confronto e verificare le intenzioni del Governo rispetto al finanziamento del piano trasporti e per un progetto di ammodernamento del parco autobus per il trasporto pubblico – aggiunge de Feo- . Ci sembra quanto mai assurdo che in una fase di rilancio delle iniziative di verifica delle tante vertenze aperte per crisi aziendali e dell’impegno del Governo a parlare di crescita e di prospettive per lo sviluppo del Paese e del Mezzogiorno si consenta al colosso Fiat di fare scelte di abbandono di stabilimenti e produzioni realizzate in Italia a favore di altri Paesi Europei. Non demordiamo, pretendiamo risposte chiare da tutti i soggetti interessati su questa vicenda che ha già messo in ginocchio centinaia di famiglie in Irpinia. Abbiamo interessato i nostri responsabili nazionali, confederali e di categoria, per attivare un concreto impegno nei confronti del Governo per riconvocare il tavolo ministeriale. Allo stesso modo dovrebbero attivarsi i nostri Parlamentari irpini. Dell’argomento se ne parlerà, ovviamente, al tavolo del Patto per lo sviluppo convocato per la prossima settimana presso la Provincia”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here