Industria, Melchionna: “Necessaria sinergia Istituzioni e sindacato”

0
5

Avellino – “I dati sulla produzione industriale, diffusi oggi dall’Istat, pur confermando la tendenza al consolidamento della ripresa, segnano ancora una perdita di oltre 17 punti di produzione rispetto ai livelli di due anni fa e l’assenza di ricadute positive sulla occupazione”. Lo afferma in una nota il segretario generale della Cisl irpina, Mario Melchionna.
“Anche se valutiamo positivamente lo sforzo fin qui compiuto dal Ministero nella gestione delle vertenze e delle tantissime crisi aziendali – prosegue Melchionna – riteniamo che il nuovo Ministro dello Sviluppo Economico, di cui sollecitiamo rapidamente la nomina e la piena operatività, debba diventare il riferimento stabile di un’iniziativa politica ed istituzionale forte.
Oggi più che mai diventa indispensabile soprattutto per risollevare la difficile situazione del Mezzogiorno, una task force tra governo, regioni e parti sociali perché vengano riallocate, in primis, sugli strumenti di politica industriale già esistenti, le risorse Fas 2000-2006 ancora non spese e rimesse in programmazione dal Cipe, che ammontano, da una prima rilevazione, a 7 miliardi di euro ma che potrebbero arrivare a quasi 18,5 miliardi di euro (per la Campania sono circa 3 miliardi di euro ancora da spendere).
Anche il progetto Industria 2015, può rappresentare lo strumento per guidare una trasformazione strutturale del tessuto industriale anche sui temi della ricerca e dell’innovazione”.

“La Cisl – conclude Melchionna – è pronta ad assumersi le proprie responsabilità come sempre, in primo luogo con coerenti relazioni industriali e strategie di contrattazione ma anche con un diverso e più impegnativo protagonismo sociale sui luoghi di lavoro e nel territorio”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here