Inaugurata sede pubblica assistenza a CastelBaronia

0
4

Emozione e concretezza. Volontariato, sport e salute. Con queste incoraggianti è stata ufficialmente inaugurata la Pubblica Assistenza di Castel Baronia intitolata a Gerardo Colicchio, un giovane scomparso improvvisamente qualche anno fa. Un convegno interessante, moderato dalla giornalista Barbara Ciarcia, ha dato il via alle attività sul territorio locale dei volontari del paese formati coordinati da Pasquale Granauro che grazie alla preziosa collaborazione ed esperienza in merito di Giovanni Ragazzo, presidente dell’Anpas di Scampitella, a breve saranno autonomi a tutti gli effetti. Anche la comunità di Castel Baronia ha da oggi un defibrillatore, strumento fondamentale e indispensabile in casi di pronto soccorso legati ad arresto cardiocircolatorio. Il defibrillatore è stato acquistato col contributo e le offerte spontanee della comunità. Anche gli onorevoli Marco Pugliese e Sergio Nappi intervenuti al convegno hanno dato un lauto contributo e si sono tesserati alla Pubblica Assistenza di Castel Baronia. Ma la tessera numero uno è andata al primo cittadino, l’ingegnere Carmine Famiglietti, che ha voluto fortemente il convegno inaugurale che si è  svolto nel salone della ‘Scuola dell’Osso’, nel centro storico del borgo. Di pronto soccorso sportivo, sanità, prevenzione, doping e antidoping, sicurezza e corretta alimentazione hanno parlato i dottori Pasqualino Molinario, Enzo Rapuano e Gianpaolo Palumbo, docente universitario a Chieti e grande esperto di doping. Al tavolo dei relatori Rocco De Angelis, dirigente Asl distretto sanitario di Vallata, Giovanni Ragazzo, presidente Anpas di Scampitella, l’onorevole Marco Pugliese e il consigliere regionale Sergio Nappi che si è soffermato sui costi della politica e su quelli della sanità campana, questi ultimi si aggirano sui dieci miliardi di euro. La nascita di un’associazione di volontari professionisti e preparati è sempre un evento straordinario per una comunità. L’Irpinia è un esempio positivo su questo fronte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here