Grottaminarda – Flammia abbandona il Pd e confluisce nell’UdC

0
1

Grottaminarda – Enzo Flammia, responsabile provinciale della Uil di Grottaminarda lascia il Partito democratico ed aderisce all’ Unione di Centro, Partito della Nazione. La decisione è emersa alla fine di una articolata riflessione nata dall’immobilismo dimostrato dal Pd, che nonostante i larghi consensi ottenuti nel recente passato con la rielezione del sindaco Giovanni Ianniciello, non è riuscito ad incidere nella politica locale causando un forte abbandono dei tesserati.
rInoltre, il dibattito politico che si è recentemente aperto, alimentato dalla forte contrapposizione tra Fini e Berlusconi, ha reso ancora più forte il ruolo dei centristi e l’implosione del sistema bipolare. Flammia ha deciso di reagire e dopo essersi confrontato con un folto gruppo di giovani ha aderito al partito di Ciriaco De Mita per collaborare con i dirigenti locali dell’Udc, a partire da Nicola Vitale, con il vice presidente della Provincia, Vincenzo Sirignano e con l’assessore provinciale al lavoro, Giuseppe Antonio Solimine a realizzare un futuro migliore a Grottaminarda e in provincia di Avellino. Flammia intende sottolineare che è attratto dalla politica che risolve i problemi, a cominciare da quelli che riguardano i lavoratori di questa provincia, e che non ha ambizioni di ruoli o responsabilità all’interno del partito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here