Grotta Azzurra regno di liquami: un marinaio sviene e viene chiusa

0
3

Chiusa la Grotta Azzurra, simbolo di Capri. La cavità, prima invasa da liquami, poi lambita da una coltivazione di marijuana. Stavolta, però, il colpo è letale. Una striscia di schiuma bianca maleodorante è penetrata all’interno dell’antro e ha reso l’atmosfera irrespirabile. Si è così deciso di interrompere le visite frequentissime e chiudere l’ingresso. Un marinaio ha avvertito anche un malore e sono stati chiamati i tecnici dell’Asl.
Il fenomeno è ora al vaglio dei biologi e dei tecnici dell’azienda sanitaria arrivati immediatamente nella zona dove stanno effettuando i prelievi sia nello specchio d’acqua antistante che nella stessa Grotta. Insieme con i tecnici dell’Asl anche i carabinieri e i marinai della Capitaneria di Porto che hanno avviato un’inchiesta.
Nei giorni scorsi liquami fognari erano stati riscontrati nell’area della Grotta azzurra mentre successivamente un noto ristoratore fu sorpreso, sempre nell’isola del Golfo, a pochi metri dalla riva mentre era impegnato con un suo dipendente a frantumare e gettare bottiglie di vetro in mare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here