Grano Armando, Pasta Baronia lancia la sfida

0
1

Straordinario evento, e straordinario successo di presenze per la seconda edizione di ‘IncontrArmando’, promossa dalla De Matteis Agroalimentare insieme a Syngenta e Coseme per ringraziare dell’operato e della fiducia i produttori italiani che hanno scelto di aderire all’ambizioso progetto di ‘Grano Armando’. Ed è soprattutto un successo di squadra quello del contratto di filiera. Sfida coraggiosa e intuitiva quella della De Matteis Agroalimentare che produce pasta fatta al 100% con grano italiano. Il sogno di Armando è una realtà concreta e vera fatta di passione, impegno e sudore. Qui c’è solo il grano, quello Armando ovviamente, ma ci sta innanzitutto l’anima e il cuore di chi produce una pasta eccellente. ‘IncontrArmando’ è stato un momento di confronto costruttivo con chi muove la filiera e ha creduto in un contratto che sta dando e darà buoni frutti grazie al contributo corale e a una fiducia che deve essere reciproca. Tendostruttura gremita di presenze. In prima fila il presidente della De Matteis Agroalimentare, Armando De Matteis. Sul palco i relatori hanno illustrato alla platea i risultati finora ottenuti. La kermesse è stata condotta dalla giornalista Barbara Ciarcia che ha introdotto gli interventi. Ad aprire la manifestazione il manager di Syngenta, Claudio Campagna, che ha presentato i risultati relativi alla campagna granaria 2011-2012 approfondendo gli aspetti chiave dela disciplinare di coltivazione relativo al contratto Armando. Valeria Martino, manager Coseme, ha parlato della scelta varietale, primo passo verso un raccolto di qualità e quantità, approfondendo l’importanza della selezione delle varietà di frumento duro che si adegua alle mutevoli condizioni climatiche e ai terreni. Il professore Amedeo Reyneri docente di Agronomia presso la facoltà di Agraria di Torino ha spiegato le basi scientifiche della fisiologia vegetale e della agronomia che sono alla base del protocollo. Francesco Capozio, responsabile acquisto grano della De Matteis Agroalimentare, ha presentato il nuovo contratto di coltivazione con particolare riferimento agli aspetti economici e commerciali. L’ad della De Matteis Agroalimentare, Marco De Matteis, ha analizzato invece i fenomeni che influiscono sul mercato reale e dei conflitti che essi generano spiegando inoltre come la filiera possa diventare un modello di business in grado di risolvere questi conflitti e di creare valore per le parti. Gianluca Ciamillo, responsabile marketing della De Matteis Agroalimentare, ha approfondito il progetto Armando e le attività svolte per promuovere il prodotto presso agricoltori e consumatori. Stefano Ballerini della Syngenta ha concluso il giro di interventi soffermandosi sulla creazione di reti e alleanze sul territorio a vari livelli tra i diversi attori come fattore critico di successo. Gran finale con la proiezione del corto ‘Il sogno di Armando’ firmato dal regista Luca Miniero e perfomance live dei Makardia, il trio che ha musicato il film composto da giovani e talentuosi musicisti altirpini. Un’altra bella realtà del made in Irpinia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here