Gabrieli a Todisco: “Solo chi non mi conosce può dire quelle cose”

0
2

Avellino – Dopo la vicenda delle 7 assunzioni a tempo determinato che portarono alle dimissioni a Palazzo di Città da parte del capogruppo del Pd Stefano La Verde, si riaccende la polemica intorno all’Avellino Città Servizi.
Ieri il consigliere comunale del Pd avellinese Francesco Todisco aveva duramente criticato l’operato del presidente dell’Acs, Amedeo Gabrieli, lanciando dure accuse al presidente della multiservice (‘… baraccone in cui piazzare clientele di ogni tipo’).

Ma Gabrieli non ci sta e replica: “Prima di tutto – spiega – bisogna operare un distinguo tra le posizioni assunte dai consiglieri La Verde e Todisco. Il capogruppo del Pd mi ha ripreso giustamente e ho accettato il suo consiglio, rispettando l’uomo e la sua onestà intellettuale. La posizione di Todisco mi vede costretto a puntualizzare alcune cose. Solo chi non conosce la mia storia, la mia famiglia può dire ciò che ha detto lui. Mio padre mi ha insegnato a non chinare mai la testa e a camminare sulla retta via. Non ho mai fatto clientela, mai demagogia. La mia nomina all’Acs non è frutto di raccomandazioni. Nessuno avrebbe scommesso un solo centesimo sull’Acs, nessuno ha mai pensato che la società potesse diventare operativa nel giro di un mese. Tutto questo è stato fatto grazie alla mia esperienza nel settore. Io non ho mai vissuto di politica, vivo solo del mio lavoro”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here