Forino – Nubifragio del 30 luglio: no agli sciacalli sui disastri

0
2

Forino – “Gli sciacalli sui disastri sono quelli che in occasione di calamità cavalcano paure, tensioni e disagi, che oggettivamente esistono, per ricercare un protagonismo personale e politico, oppure reclamano l’utilizzo di risorse che non sono realmente disponibili solo per coltivare irresponsabilmente una malintesa popolarità”. L’ammiinistrazione comunale di Forino ritorna sulle vicende seguite al violento nubifragio della notte del 30 luglio ed affida ad una nota il suo punto di vista.

“Come è noto nella tarda serata del 30 luglio precipitazioni di violenza e intensità inaudita si sono abbattute su alcune zone della nostra provincia e in particolare su Forino. Le conseguenze sono state gravissime – si legge nel comunicato – come per altro è stato puntualmente documentato da alcuni servizi giornalistici. Ingenti sono i danni alle colture, alle abitazioni, alla rete stradale, alle autovetture e ad altri veicoli. Per queste ragioni, l’amministrazione comunale ha immediatamente deliberato la richiesta del riconoscimento dello stato di calamità naturale. A pioggia ancora battente il Sindaco e altri amministratori comunali, accompagnati dai militari dell’Arma dei Carabinieri, hanno perlustrato per l’intera notte le strade del paese per porre riparo ad eventuali situazioni di rischio grave. Da allora il Sindaco, Luigi De Cristofano, ha efficacemente coordinato la preziosa opera dei volontari della Protezione civile e degli operai del Comune che hanno rimosso fango dalle strade, liberato canali, svuotato vasche di decantazione, supportato i cittadini impegnati nel liberare le loro abitazioni invase da acqua e detriti. In questi giorni, si sta provvedendo alla pulizia di strade e piazze per renderle praticabili in vista delle celebrazioni programmate per i prossimi giorni in onore di San Nicola, patrono di Forino. A queste attività stanno fattivamente e materialmente partecipando, tra gli altri, assessori e consiglieri comunali. Del tutto pretestuose e francamente esecrabili sono apparse alcune polemiche innescate da quelli che si possono definire “sciacalli sui disastri”. Al contrario di quanto è avvenuto in passato, l’amministrazione De Cristofano ha fatto fronte all’emergenza senza “reclutare” la pletora di ditte esterne, senza gravare il bilancio del Comune di spese eccessive, ma facendo affidamento su uomini e mezzi dell’Ente, sulla disponibilità dei giovani volontari, sulla dedizione di dipendenti e di amministratori, sulla collaborazione di altri enti pubblici. È noto a tutti che le risorse a disposizione dei comuni tendono a ridursi e, anche in circostanze difficili come questa, occorre utilizzarle con oculatezza come farebbe un buon padre di famiglia che amministra i beni dei propri figli. Naturalmente nei prossimi giorni saranno condotti i necessari accertamenti e si procederà anche ad affidare lavori e opere a ditte esterne, laddove siano richieste particolari specializzazioni e competenze”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here