Foglia(Udc): “Abbiamo il dovere di occuparci dei problemi del Paese”

0
1

Chianciano – In occasione della conferenza nazionale dell’Udc che si sta svolgendo a Chianciano Terme, è intervenuto l’onorevole Pietro Foglia che si è espresso sull’attuale situazione politica nazionale facendo espresso riferimento al ruolo che dovrà ricoprire l’Udc in questi e, ancora di più, sostenendo l’azione di Casini in questi ultimi due anni: “Siamo qui grazie all’audacia di un gruppo di persone guidate da Pierferdinando Casini che nel 2008 ha avuto il coraggio di dire no a Berlusconi e di non omologarsi al partito del Predellino”. Ha esordito così l’On.le regionale Pietro Foglia, nel corso della manifestazione dell’Udc di Chianciano. “Casini ha avuto la forza di presentarsi alle elezioni con il proprio simbolo, la propria cultura,la propria storia,e in una competizione non facile è riuscito ad affermare una propria identità che oggi ci riunisce qui con l’obiettivo di dar vita a questo nuovo partito.
Ora più che mai l’Italia sente il bisogno di una casa politica allargata, capace di aprirsi a nuove correnti, nuovi orizzonti, nuove forze come quelle cattoliche, liberali, laiche, una casa comune che sia capace di ospitare una politica sana e concreta, che sappia affrontare e risolvere la crisi politica e di conseguenza quella dei Partiti.
Foglia, poi, fa espresso riferimento al Mezzogiorno d’Italia: “Stare in politica significa soprattutto preoccuparsi ed occuparsi dei problemi che attanagliano il nostro Paese: dall’immigrazione all’istruzione, dall’occupazione alla questione del Mezzogiorno. Quel Mezzogiorno di cui tutti parlano, soprattutto in campagna elettorale, ma di cui tutti si dimenticano quando c’è da rimboccarsi le maniche. Sono 18 anni, cioè dalla fine dell’intervento straordinario, che sentiamo parlare di contratti di programma, di investimenti, di insediamenti, ma nulla di concreto è stato realizzato.
Dobbiamo entrare nel nuovo partito con una nostra identità, perché la nostra storia le riforme le ha fatte”.
“Spero – conclude il consigliere regionale irpino – di poterci rivedere quanto prima per intavolare nuovamente questi argomenti affinchè non cadano nell’oblio”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here