Crisi Concia: i sindacati chiedono un incontro urgente alla Regione

0
7

Avellino – I segretari provinciali di CGIL, CISL e UIL, Vincenzo Petruzziello, Mario Melchionna e Franco De Feo, insieme ai segretari di categoria della FILCEM, FEMCAM e UILCEM Fiordellisi, Esposito e Martano si rivolgono alla Giunta regionale della Campania e all’Assessorato alle attività produttive per sottolineare il grave stato di crisi del settore della concia in Irpinia, caratterizzato da una lunga e diffusa carenza di commesse.
“Sino ad ora – spiegano i segretari dei tre sindacati – la crisi è stata gestita esclusivamente con il ricorso agli ammortizzatori sociali. Cgil, Cisl e Uil ritengono di dover attuare altre strategie per rispondere alla crisi del settore: evitare di affrontare la crisi finanziaria che si è determinata scaricandola sulle aziende attraverso l’incremento finanziario; prevedere un preciso intervento regionale a sostegno della gestione commissariale per rendere ancora più efficiente ed efficace l’azione depurativa, sperimentando anche il riutilizzo delle acque depurate per le attività produttive; attivare i meccanismi di riqualificazione e formazione del personale sia degli impianti di depurazione che delle aziende del settore conciario; l’apertura di un tavolo specifico sulla crisi solofrana da parte della Regione per concretizzare un pacchetto di interventi congiunturali e strutturali”.
Per questi motivi, i sindacati chiedono un incontro urgente con gli assessorati regionali alla formazione, all’ambiente e con le associazioni degli imprenditori, con cui definire le procedure e le opportunità per superare lo stato di crisi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here