Corsi di formazione – Marano lancia un appello alla Regione

0
1

Avellino – Secondo una normativa del 2009, i corsi di formazione di 96 ore da svolgere nelle aziende sono destinati agli operai in cassintegrazione straordinaria.
I fondi ad essi correlati, infatti, servono ad alleviare la loro situazione economica. Ma, a quanto pare, per un banale errore, i corsi in questione sono stati destinati agli operai in cassintegrazione ordinaria.
A denunciare la situazione è Carmine Marano, dipendente della Elital Spa di Pianodardine: “Piuttosto che destinare questi fondi a coloro che sono in cassintegrazione straordinaria e quindi in una situazione economica difficile, secondo quanto previsto dalle normative, hanno fatto fare i corsi a quelli in ordinaria. Successivamente l’errore è stato corretto facendo partecipare ai corsi gli operai “giusti”. Inoltre – aggiunge Marano – gli operai in questione hanno sostenuto tutte le spese per gli spostamenti senza ricevere, ad oggi, alcuna integrazione che, “teoricamente”, spetterebbe loro di diritto. Il motivo? Esauriti i fondi regionali. A questo punto lancio un appello alla Regione Campania: mettiamo fine a questa situazione incresciosa che si è venuta a creare nelle tante aziende campane”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here