CM Ufita, De Lillo (Uila): “Basta accuse reciproche”

0
4

Avellino – Così il segretario della Uila Avellino in merito alla vicenda dei forestali alla CM Ufita: “In un momento così delicato, dove la coesione sociale viaggia su un filo di lana, non è più accettabile che la classe politica di questa provincia si dedichi a formulare accuse a vicenda sulla gestione di alcuni enti – spiega – È arrivata l’ora che i partiti mettano da parte in questo momento gli interessi di parte (se pur legittimi) e facciano fronte comune rispetto a chi vuol ancora una volta vuol penalizzare le zone interne perché il tema non è Comunità Montana Ufita , ma è forestazione della provincia di Avellino. Infatti tutte le Comunità Montane hanno criticità nella gestione degli stessi, vedasi Termino Cervialto, 15 mensilità arretrate, dove anche qua le cause di certo non sono imputabili a chi la presiede, vedasi Provincia dove ancora gli OTD non vengono assunti, i Lavoratori OTD dell’Alta Irpinia vivono con l’ansia di sapere se il contratto di 51 giorni viene rinnovato o no, lo stesso dicasi per la Comunità Montana Partenio Valle Lauro e gli OTD della Comunità Montana Ufita che sperano legittimamente che gli vengano riconosciute altre giornate di Lavoro. Da ciò si evince dove stia la vera responsabilità: le Comunità Montane non essendo enti impositivi, vivono di finanza derivata e se essa non viene assegnata loro, nulla possono.
Il Lavoratore, elettore e contribuente, quando apre il giornale , in questo particolare momento, vorrebbe leggere solo che tutte le espressione politiche del territorio ad ogni livello, di destra sinistra e centro, si coalizzino per un proposta comune finalizzata alla risoluzione definitiva del problema forestazione. Le accuse reciproche, altro non fanno che aumentare il sentimento dell’antipolitica”, conclude.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here