Chiusa conceria abusiva: all’interno cinque lavoratori in nero

0
6

Solofra – Continuano incessanti i controlli nell’ambito dell’impiego della manodopera irregolare e dei reati in materia di lavoro e previdenza sociale da parte dei Carabinieri. Ieri i militari della stazione di Solofra durante alcuni controlli presso una conceria del luogo, si sono trovati di fronte l’ennesima situazione disastrosa. Al momento del controllo, infatti, i militari hanno riscontrato innumerevoli abusi ed irregolarità e non solo dal punto di vista dell’assunzione dei dipendenti: degli 11 lavoratori presenti, solo 6 sono risultati regolari, mentre degli altri lavoratori, 2 non erano stati mai assunti, 2 erano pensionati ed uno in cassa integrazione. Cosa ancora più grave però è stato accertare che l’attività lavorativa è risultata sprovvista di certificato di agibilità e della prevista autorizzazione sanitaria. L’attività era svolta in assenza del certificato prevenzione incendi ed all’interno di un fabbricato abusivo in quanto sebbene fosse stata presentata l’istanza di condono, questa non era stata ancora approvata. A seguito di quanto riscontrato, i militari operanti hanno informato la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Avellino e l’Autorità Amministrativa competente, denunciando in stato di libertà il proprietario del laboratorio conciario. L’intera struttura, del valore di circa 350mila Euro, è stata sottoposta a sequestro preventivo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here