Cgil, Uil e Ugl: “Incontro positivo con Franco D’Ercole”

0
3

Cgil, Uil e UGL di Avellino commentano con soddisfazione l’esito dell’incontro avuto questa mattina con i vertici dell’Alto Calore. Il presidente Franco D’Ercole, su richiesta dei sindacati ha incontrato i segretari provinciali, i segretari di categoria e le Rsu della società irpina. “E’ stato compiuto un ulteriore passo in avanti – commentano i sindacati – che spiana la strada all’affidamento pubblico del Servizio idrico integrato, ciò che chiedevamo da tempo per la salvaguardi dei livelli occupazionali e dei cittadini. Il presidente D’Ercole proprio nell’incontro odierno si e impegnato a dare comunicazione ufficiale ai sindacati ed all’Ato, di aver risolto le problematiche relative alle società MOSE e CGS, attuando gli opportuni perfezionamenti per l’intesa. Non vi sono più, dunque – osservano i sindacati – motivi ostativi per l’ affidamento all’Alto Calore Servizi da parte dell’Ato. Dopo l’esito dei referendum si giunge finalmente alle ultime fasi e non vi sono più alibi per non proseguire lungo la strada già indicata” CGIL, Uil e UGL chiedono all’ATO di accelerare i tempi per l’affidamento all’Alto Calore Servizi spa del Ciclo Integrato (SII). Tale società a parere dei sindacati è l’unico gestore capace di dare garanzie professionali ed occupazionali”. Sollecitazioni all’ATO da parte dei sindacati giungono anche per quanto riguarda la definizione del Piano d’Ambito per il quale Il presidente dell’Ato, Antonio Festa si e impegnato a definire in tempi brevi e comunque non oltre settembre, tale questione. La preoccupazione ulteriore delle organizzazioni sindacali riguarda l’avvicinarsi del 31/12/2011 data di scadenza delle competenze dell’Ato. Pertanto occorre che l’ATO affidi all’ACS ” quanto prima”, la gestione del servizio al fine di salvaguardare i livelli occupazionali e dare garanzie ai cittadini

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here