Cgil: “La presidenza del Consiglio intervenga su IrisBus”

0
2

Si complica la situazione dello stabilimento Fiat Irisbus di Flumeri e la Cgil chiede alla presidenza del Consiglio di prendere in mano la situazione e fare in modo che la Fiat si assuma impegni per risolvere i problemi “Ciò che sta succedendo alla Irisbus di Grottaminarda – afferma il segretario confederale, Vincenzo Scudiere – ci preoccupa fortemente ed è una dimostrazione di come la Fiat sia molto celere nell’abbandonare gli stabilimenti piuttosto che nel risolvere i problemi industriali o ad avviare piani industriali che continuano ad essere un’incognita, per non parlare degli investimenti sempre annunciati e mai realizzati”. Per il dirigente sindacale, quindi, “è ora che la presidenza del Consiglio prenda in mano la situazione, a partire dalla Irisbus e dalla vicenda Termini Imerese. In generale serve dare una svolta decisa alle centinaia di crisi industriali che si complicano nel paese per evitare che le tensioni sociali esplodano nei prossimi mesi”. Sempre in merito alla vertenza dello stabilimento Irisbus, Scudiere osserva inoltre: “Il fatto stesso che i sindaci della valle Ufita abbiano consegnato nelle mani del prefetto le fasce tricolori è la dimostrazione della totale sfiducia nella istituzione governo. Quest’ultimo conclude non assume azioni efficaci per chiedere conto alla Fiat è impegnarla – conclude – nella soluzione dei problemi piuttosto che assecondarne la dismissione degli stabilimenti”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here