Cervinara – Tangredi a capo di una civica, sempre più lontano dal Pd

0
3

Cervinara – Oggi si è dichiarato in ‘silenzio’ stampa. A dimostrazione, probabilmente, che qualcosa bolle in pentola. Il consigliere provinciale Filuccio Tangredi, come si suol dire, lancia la pietra e nasconde la mano. Facile prevedere la bufera che sta per scatenarsi sul suo nome, soprattutto per le scelte che lo vedono coinvolto nel Comune di Cervinara.
A poche ore dall’ufficializzazione del suo nome, da parte della segretaria provinciale del Pd Caterina Lengua, quale candidato a sindaco nel comune della Valle Caudina, il diretto interessato smentisce. Dà il benservito ai democratici e consiglia loro di trovarsi un’alternativa. Ma l’intenzione non è certamente quella di defilarsi dalla politica locale. Piuttosto Tangredi, ‘corteggiato’ dalla società civile e da altre forze moderate, ha manifestato la sua intenzione di porsi alla guida di una lista civica. Nessun chiarimento per quanto riguarda le forze a sostegno del suo nome, ma Tangredi non nega l’interessamento costante da sinistra e soprattutto da destra. Tanto che qualche ben informato parla addirittura di un particolare sostegno da parte dell’Udc.
Nulla sorprende. Anche perché il consigliere provinciale non ha avuto remore, almeno fino a ieri, nel dichiarare che “nel centrosinistra non c’è volontà a costruire nulla”.
Dunque, la scelta di Filuccio Tangredi non potrà certo avere l’ardine di voler rimanere circoscritta al ristretto ambito comunale. La presa di posizione rispetto al Pd palesa intenzioni che, seppur non ancora rese ufficiali, non riescono a nascondere che qualcos’altro potrebbe accadere. Soprattutto all’interno del parlamentino di Palazzo Caracciolo dove il Pd non potrà certo far finta di nulla.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here